Lun. Gen 25th, 2021

Si va finalmente all’intervento di consolidamento già previsto da molti anni addietro per la località Gurna. L’importo già finanziato da tempo è di 800.000 euro . La situazione è stata sbloccata con una delibera di giunta dei giorni scorsi che ha fatto seguito ad una apposita nota con la quale l’ Ufficio del Commissario Straordinario Delegato ha trasmesso al Comune lo Schema di Convenzione di avvalimento con la quale si chiedeva anche una apposita delibera di approvazione dello schema di Convenzione, nel quale doveva essere espressa formalmente la volontà di assumere le funzioni di “Ente Avvalso” , indicando, altresì, la “Struttura Avvalsa” individuata all’interno con relative capacità tecnico organizzative ivi compresa l’indicazione del Responsabile del Procedimento. La struttura interna indicata come ” Ente avvalso” è il Settore 3 Lavori Pubblici che continuerà ad operare come “Struttura Avvalsa” grazie al suo organigramma ” avente le indispensabili capacità tecnico-organizzative per la realizzazione dell’intervento”. Responsabile del procedimento per l’intervento sarà Ing. Pietro Fazzari. Il problema in questione risale a molti anni addietro, addirittura all’anno 2010 quando si verificò un pericoloso smottamento di terreno in Località Gurna alla periferia di Siderno Superiore. Dopo quella vicenda sulal base dei previsti finanziamenti per interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico fu stanziato dopo apposita intesa tra Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Calabria un finanziamento di 800.000 euro per “consolidamento in località Gurna”. A seguito del finanziamento nel 2012 venne approvato un crono programma delle fasi d’attuazione dell’intervento con avviso es0plorativo per la ricerca di manifestazioni di interessi per eventuali incarichi di progettazione, direzione lavori e accessori, nonché studio geologici, per lavori rientranti nel campo del dissesto idrogeologico. Poi la presa d’atto di un progetto preliminare .e i successivi adempimenti per superare le pastoie burocratiche che hanno, finalmente, portato alla recente delibera che dovrebbe aprire la strada all’utilizzazione della somma stanziata e alla effettuazione dei necessari lavori di consolidamento. La zona interessata si trova, peraltro, alle spalle della Diga sul Torrente Lordo nella parte alta di Siderno.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.