Mar. Gen 19th, 2021

Un’esibizione per solo chitarra e voce, secondo la più consolidata tradizione cantautorale italiana e internazionale. Sabato 12 maggio, alle ore 21:30 e con ingresso libero, il Caffè Letterario “Mario La Cava” di Bovalino ospiterà Marcello Barillà, giornalista che da oltre un decennio coltiva la passione di scrivere testi e metterli in musica.

Le canzoni di Barillà affondano le radici nelle cosiddette “scuole”, che hanno reso celebre la canzone d’autore italiana, facendo di Genova, Bologna, Roma, la culla di artisti da sempre amati dal pubblico come De André, Guccini, Lolli o De Gregori. Anche le tematiche del giornalista cantautore calabrese non si discostano dal solco della tradizione: gli aspetti sociali, la descrizione del reale, infatti, si alternano all’analisi e al racconto delle esperienze e delle emozioni personali ma tutto restituito al pubblico in maniera oggettiva, così che ognuno possa vivere l’ascolto di parole e musica secondo le corde della propria anima.

Le esibizioni di Barillà sono solitamente accompagnate dal gruppo dei BQuìntet che lui stesso ha messo insieme qualche anno fa. Per l’appuntamento di sabato al “Mario La Cava”, però, la scelta è caduta anche in questo caso sulla tradizione più antica, quella cioè che vede l’artista solo con il suo strumento, calato in un clima confidenziale e intimo con il pubblico; quasi un dialogo a due, che libero da ogni filtro o mediazione, vada dritto alla sostanza delle cose.

 

 

11 maggio 2018

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.