Gio. Gen 21st, 2021

E’ una storia che ha dell’incredibile quella raccontata da Gilberto Panetta, un giovane papà originario di Grotteria che giovedì scorso ha vissuto una situazione a dir poco agghiacciante. Panetta ha contattato la nostra emittente riferendo che tre giorni fa il figlio di soli 6 anni mentre si trovava a casa a giocare è caduto sbattendo rovinosamente la testa a terra e perdendo conoscenza. “Ho immediatamente chiamato il 118, racconta alla nostra redazione, ma davanti alle troppe domande e preso dal panico ho deciso di portare io stesso mio figlio al nosocomio di Locri”. Una volta giunti, racconta che il piccolo è stato portato all’interno dal personale sanitario e posto su di una barella per almeno venticinque minuti senza essere sottoposto ad altri esami se non a prelievi del sangue. Solo l’intervento di una dottoressa, allarmata davanti alla situazione del bambino che continuava a perdere conoscenza, avrebbe fatto sbloccare l’inerzia della situazione. Il bimbo, così, è stato portato all’ospedale di Catanzaro dove è stato immediatamente sottoposto a controlli. Gli è stato riscontrato un micro ematoma alla scatola cranica e due micro-fratture. Al momento il piccolo, riferisce il padre, è in via di miglioramento ed è appena stato svegliato dal coma farmacologico. Una situazione poco chiara e che se confermata avrebbe davvero dell’inaccetabile. Saranno le forze dell’ordine a chiarire tutto, Gilberto Panetta ha infatti fatto sapere che presto sporgerà regolare denuncia ai carabinieri.

INTERVISTA ALL’INTERNO DI TG NEWS

ALESSANDRA BEVILACQUA|redazione@telemia.it

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.