Mer. Gen 20th, 2021

Polemiche tra maggioranza ed opposizione

Con 9 a favore, 2 astenuti ed uno contrario, il Consiglio comunale di Taurianova, che si sarebbe dovuto tenere oggi pomeriggio, è stato rimandato. La motivazione, l’assenza del sindaco per motivi familiari. Oltre agli assessori Ferraro, Raso e ai consiglieri Nicolosi e Biasi, era assente anche il vicesindaco, per cui il consigliere Falleti, prendendo la parola, ha proposto che il Consiglio venisse rimandato a data da stabilirsi, chiedendo quindi di mettere ai voti la proposta.

Esprimendo solidarietà al sindaco, i consiglieri di opposizione, hanno chiesto di trovare un accordo anziché mettere subito ai voti la proposta di Falleti, propensi più a continuare la seduta, che a rimandarla. Il presidente del Consiglio, quindi, ha deciso di sospendere la seduta per qualche minuto, in modo tale da poter prendere una decisione con i capigruppo. Dopo circa 10 minuti, sono tutti tornati in aula e Siclari, affermando che c’è stata divergenza di opinioni, ha messo ai voti la proposta di Falleti, scatenando la polemica tra i consiglieri, i quali, Morabito in primis, hanno lamentato il fatto che non gli è stato dato nemmeno in tempo di confrontarsi con i capigruppo per sapere cosa era emerso dalla riunione improvvisata.

Sposato, che nel frattempo aveva già dato la sua astensione, ha cercato di mediare affinché il presidente desse più tempo agli altri di consultarsi, ma Siclari, non ha voluto sentire ragione, e ha chiesto la votazione immediata. Anche l’appello di Perri e Lazzaro di rifare le votazioni, è rimasto inascoltato, così il Consiglio lampo si è chiuso dopo nemmeno un’ora.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.