“Nuovi Orizzonti per il Sud”: Locride sedotta ed abbandonata

490

Ormai  assistiamo quotidianamente inerti alla lenta agonia in cui la Calabria ed in particolar modo il nostro territorio, la Locride, è stata lasciata nell indifferenza più totale dalla classe politica regionale e nazionale , che purtroppo si è dimostrata incapace di affrontare qualsivoglia problematica. La Calabria da decenni non riesce a scrollarsi di dosso gli atavici problemi che la riguardano. L’attribuzione alla Città di Reggio Calabria dello status di Città Metropolitana ha creato un ulteriore distacco sopratutto per quanto riguarda i piccoli centri urbani, che dopo la “cessazione” delle Province faticano a far sentire i propri bisogni e le proprie necessità. Con l istituzione della Città Metropolitana si attendevano progetti tali da migliorare e creare maggiore coesione  fra i Comuni della fascia jonica reggina ma così purtroppo non è stato.  I trasporti ed i servizi sono scarsi e fatiscenti , mancano le infrastrutture. Tutto questo stato di cose penalizza lo sviluppo sociale ed economico del territorio che con il suo patrimonio culturale, artistico ed enogastronomico, insieme alle bellezze delle nostre coste, avrebbe dovuto portare invece benessere e lavoro per    l’ intera Regione. Ma invece quel poco che era stato promesso, dal prolungamento della Nuova 106 da Locri ad Ardore, alla Bovalino-Bagnara, ai 15 milioni per la ristrutturazione dell Ospedale di Locri rimangono  tutto un mistero. La Sanità rappresenta oramai un campo di battaglia. L’attuale giunta regionale a guida PD chiede le dimissioni del Direttore Generale dell’ ASP di Reggio Calabria Brancati. Ma mi domando: chi l’ha nominato? Chi l’ha tutelato quando i Sindaci della Locride insieme a migliaia di cittadini “gridavano” alla sua revoca? Ancora siamo in attesa di sapere cosa gli ispettori ministeriali hanno riscontrato nella loro visita presso l’ Ospedale di Locri. Intanto però la situazione continua ad essere drammatica. In più d ora in avanzi le prestazioni erogate dalle strutture sanitarie private convenzionate saranno totalmente a pagamento , con gravi ripercussioni sulle fasce più deboli della popolazione.  I Sindaci debbono ritrovare lo stimolo per una politica incisiva per il bene del territorio. Bisogna ritrovare, quell’ entusiasmo, quell’ unità d intenti necessaria per portare avanti i progetti e le battaglie a difesa dell’ intero comprensorio perché siamo tutti figli della Locride e dobbiamo esserne orgogliosi. Una Locride che vuole crescere, che vuole farsi conoscere per le sue positività , una Locride che vuole essere ancora protagonista .

Roberto Ieraci  Presidente Associazione Culturale ” Nuovi Orizzonti per il Sud”

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.