Lun. Nov 29th, 2021

R. & P.

Presso la sede delle adunanze plenarie del Parlamento Europeo di Strasburgo si è svolta una proficua giornata di lavoro e di conoscenze che ha interessato una delegazione composta soprattutto da amministratori e giovani professionisti reggini interessati alla gestione dei fondi europei.assieme ad una rappresentanza proveniente da altre province calabresi. La “missione” è stata fortemente voluta dall’on.Fulvio Martusciello,europarlamentare di FI,che ha messo a disposizione tutta la sua competenza e l’organizzazione istituzionale per far riuscire al meglio l’evento.
Giuseppe Romeo (FI)a margine della riunione ha affermato :”
“ Sebbene esistano delle difficoltà e delle incongruenze nei Trattati, da discutere con tutti i Paesi Membri e quindi da modificare, l’Unione Europea rappresenta per l’ Italia e soprattutto per le regioni del Sud una opportunità inderogabile e per noi giovani un futuro da cittadini europei , prerogativa importante per poter competere nel lavoro e in ogni altra attività in una sfida che ha oramai il carattere globale”.
La delegazione ha iniziato l’intensa giornata con la visione di due filmati sulle caratteristiche dell’Unione e sui vantaggi che l’Europa unita ha comportato per i 508 milioni di cittadini che compongono i popoli delle 28 Nazioni, membri dell’UE. Successivamente si è svolto un WorkSchop formativo condotto dall’on.Martusciello e da un  funzionario dell’UE , appositamente giunto da Bruxelles, in cui, dopo un excursus storico-politico dell’evoluzione dell’Unione, si è parlato di fondi europei e della necessità del loro pieno utilizzo,dato che in Regioni come la Calabria il loro impiego avviene ancora in percentuale irrisoria e da decenni molte risorse vengono restituite senza essere utilizzate. Tanti sono gli esempi di regioni europee che hanno raggiunto il loro benessere economico sapendo usufruire di queste ingenti somme.
Quindi la delegazione si è trasferita nell’aula, ove si stava svolgendo un interessante dibattito sul tema del costo del lavoro che dovrebbe,secondo le intenzioni del Parlamento, raggiungere l’uniformità di retribuzione in tutti i Paesi membri,per evitare speculazioni,concorrenze sleali tra le aziende e delocalizzazioni.
La giornata si è chiusa con l’incontro,nella sede istituzionale, col Presidente Tajani, primo presidente
Italiano del Parlamento Europeo,
che è stato particolarmente propositivo e  cordiale nei confronti della delegazione ospitata.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.