Gio. Mag 13th, 2021

NELLA CITTÀ DI LAMEZIA TERME PROSEGUE INCESSANTE L’ATTIVITÀ DI
CONTROLLO ECONOMICO DEL TERRITORIO DEI BASCHI VERDI DELLA GUARDIA
DI FINANZA, COORDINATI DA QUESTA PROCURA DELLA REPUBBLICA.
QUESTA VOLTA, L’ATTIVITÀ DI SERVIZIO HA CONDOTTO I MILITARI PRESSO UN
VIVAIO LAMETINO IN CUI, FRA LE ORDINARIE COLTIVAZIONI, SONO STATE
INDIVIDUATE DUE GROSSE SERRE INDUSTRIALI, COMPLETE ANCHE DI IMPIANTO
DI IRRIGAZIONE AUTOMATIZZATO, IN CUI ERANO MESSE A DIMORA CIRCA
TREMILA PIANTE DI MARIJUANA, BUONA PARTE DELLE QUALI PRONTE PER
ESSERE LAVORATE E POSTE IN VENDITA.
IL VIVAISTA NON È STATO IN GRADO DI ESIBIRE ALCUNA DOCUMENTAZIONE CHE
COMPROVASSE LA LICEITÀ DELLA COLTIVAZIONE E, QUINDI, I MILITARI HANNO
PROVVEDUTO A SEQUESTRARE LE PIANTE E LE SERRE.
I BASCHI VERDI HANNO QUINDI DENUNCIATO A QUESTA PROCURA DELLA
REPUBBLICA, IL VIVAISTA PER L’ACCUSA DI COLTIVAZIONE E DETENZIONE DI
SOSTANZE STUPEFACENTI.
L’ATTIVITÀ APPENA DESCRITTA NON È ISOLATA, MA SI INSERISCE IN UN PIÙ
AMPIO DISPOSITIVO DI CONTRASTO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE DI PRODOTTI
ILLEGALI PREDISPOSTO E COORDINATO DAL COMANDO PROVINCIALE DELLA
GUARDIA DI FINANZA DI CATANZARO, CHE GIÀ DA TEMPO STA DANDO POSITIVI
RISCONTRI.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.