Lun. Gen 18th, 2021

“E’ stato la nostra prima scelta, abbiamo sottoscritto con Giovanni Stroppa un contratto biennale, adesso la cosa necessaria è riportare l’entusiasmo”. Con queste parole il presidente del Crotone calcio Gianni Vrenna ha presentato alla stampa e alla città il prossimo allenatore della squadra rossoblù. Sorridente e sereno Stroppa parla ai giornalisti crotonesi spiegando la sua idea del calcio: “Voglio una squadra che si diverta e che faccia divertire – spiega – il campionato di serie B è un campionato lungo e molto equilibrato. Di certo vogliamo partire per viverlo da protagonisti ma da qui ad essere già convinti di averlo vinto ce ne passa”. Stroppa partirà il 15 luglio per Trepidò con i suoi giocatori, la convocazione con le relative visite mediche è fissata per giorno 11 luglio. “Abbiamo cambiato sede del ritiro – ha spiegato Vrenna – perché il mister ci ha chiesto un posto con determinate caratteristiche e lo abbiamo accontentato”. Peppe Ursino, presente alla conferenza, parla di Stroppa come del migliore sulla piazza e poi aggiunge: “Volevamo lui dall’inizio e siamo riusciti a centrare il nostro obiettivo. Ci piace perché è bravo e fa giocare bene le proprie squadre”.

E mentre a Crotone veniva presentato ufficialmente alla stampa il nuovo allenatore in Veneto una tegola si abbatteva sul Chievo, aprendo un nuovo ed importante spiraglio per la società pitagorica. Il Procuratore Federale e il Procuratore Federale Aggiunto hanno infatti denunciato alla sezione disciplinare del Tribunale Federale i presidenti del Chievo, Luca Campedelli, e del Cesena, Giorgio Lugaresi, per aver “sottoscritto le variazioni di tesseramento di alcuni calciatori indicando un corrispettivo superiore al reale e per aver contabilizzato nei bilanci plusvalenze fittizie e immobilizzazioni immateriali di valore superiore al massimo dalle norme che regolano i bilanci delle società di capitali. Il tutto, per far apparire un patrimonio netto superiore a quello esistente alla fine di ciascun esercizio e ciascun semestre, e quindi ottenere la Licenza Nazionale e l’iscrizione al campionato delle stagioni 2015/2016, 2016/2017, 2017/2018 in assenza dei requisiti previsti dalla normativa federale”.

Vrenna ha così commentato: “E’ una notizia che seguiamo con grande attenzione. Ho bisogno di leggerla con più attenzione perché l’ho appena appresa, ma siamo pronti a qualunque evenienza”.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.