Gio. Gen 21st, 2021

Il dott. Roberto Polito apprezzato oculista di Ardore, da tempo in pensione, che da anni svolge un’intensa azione di volontario in Calabria e in Africa non si smentisce. Raggiunto, proprio in Africa, in una delle sue continue azioni di volontariato, dalla notizia di essere stato insignito di un importante riconoscimento con un premio in danaro di 5.000 euro da parte della Società Oftalmologica Italiana (Soi) – struttura che organizza annualmente appositi concorsi con borse di studio – con una sua risposta ufficiale ha dato comunicazione all’importante società nazionale di accettare con soddisfazione il riconoscimento ma nel contempo di avere l’intenzione di devolvere la somma in danaro ad una delle missioni in cui opera. “Grazie alla SOI – ha scritto in una sua nota subito dopo aver ricevuto la comunicazione ufficiale del riconoscimento – per il grande onore e per un riconoscimento che spero, con l’aiuto del Signore, di continuare a meritarmi. La povertà e la sofferenza in cui opero è tanta e dico fin d’ora che il premio in danaro che darete alla mia persona lo girerò alla missione di Henintsoa per acquistare il latte a tanti bambini denutriti. Grazie ancora. Questa mia vale anche come ricevuta”. Un gesto che certamente mette a fuoco la innata propensione del dott. Polito all’aiuto verso il prossimo. L’oculista ardorese , molto noto in tutta la Locride proprio per le sue iniziative di volontariato ha anche formato un’apposita associazione denominata “ Medici in Africa” con la quale ha attivato varie iniziative di volontariato e partecipa spesso a missioni che lo portano ad operare gratuitamente nella zona di Henintsoa in località Vohipeno del Madagascar presso un servizio ambulatoriale chirurgico di oculistica dove appunto a cui ha deciso, appunto, di devolvere la somma in danaro del premio. Il dott. Polito è impegnato nel volontariato anche in Calabria con visite oculistiche gratuite con l’associazione Volontari Vagabondi. E’ particolarmente soddisfatto, a parte del riconoscimento personale ottenuto, anche per la possibilità di poter utilizzare il premio in danaro per continuare la sua attività di volontariato a favore dei bambini africani e soprattutto per alleviare in maniera umanitaria le loro sofferenze. C’è anche da aggiungere che il dott. Polito è riuscito a coinvolgere nella sua attività anche altri medici volontari che lo stanno aiutando anche in vari interventi chirurgici, in particolare cataratte ma anche glaucomi, strabismi, neoformazioni in adulti e bambini ottenendo positivi risultati e dando sollievo a quelle popolazioni. Un piccolo grande contributo che parte dalla Calabria per raggiungere un’altra terra disastrata.

Aristide Bava

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.