Catanzaro: Processione S. Vitaliano: Bertolone parla di accoglienza e Don Puglisi

496

Buon numero di fedeli per il momento clou della festività religiosa. L’arcivescovo ringrazia il sindaco per aver accolto la proposta di intitolare una via al prete antimafia 

Un buon numero di fedeli, in una città  “semi aperta” che sembra riappropriarsi anno dopo anno della festa del suo Santo Patrono, ha preso parte questo pomeriggio alla Processione per le vie del centro storico, momento clou delle iniziative religiose previste per San Vitaliano. Presenti le Istituzioni tra i quali il sindaco Sergio Abramo a cui si è rivolto in particolare l’arcivescovo Vincenzo Bertolone nell’omelia che ha concluso la funzione. “Non ho inteso mai sostituirmi al discernimento della politica e alla responsabilità di chi governa la città – ha detto Bertolone – ma intendo stimolare il senso civico, migliorare la convivenza. Colgo l’occasione per dire grazie al sindaco e a tutti coloro che hanno accolto la mia proposta di intitolare una via a don Puglisi. Spero che i tempi non siano lunghissimi. Spero che per il 21 ottobre, giorno in cui la chiesa lo ricorda, possa arrivare questa intitolazione”. Non è mancato un riferimento all’accoglienza che già era stato punto centrale dell’omelia della Santa Messa di questa mattina nella Basilica dell’Immacolata. Il presule ha sottolineato la necessità di “mettere al primo posto il rispetto del prossimo, del povero che incontriamo. Non possiamo escludere nessuno e chiaramente i migranti. Accoglienza è la parola chiave. Il calendario degli eventi per la festa di San Vitaliano si concluderà questa sera con il concerto dei Dear Jack.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.