Mar. Gen 26th, 2021

L’appuntamento dell’estate cauloniese 2018 ha visto di scena l’Ars Choralis di New York. All’auditorium Casa della Pace Angelo Frammartino di Caulonia Marina anche la Magna Grecia Flute Choir diretta dal maestro Sebastiano Valentino. Seppure in orario inconsueto, il concerto, con ingresso libero, ha registrato una discreta presenza di pubblico. Organizzato dall’Associazione Musicale Culturale Magna Grecia Flute Choris di Borgia, si è giovata del patrocinio del Comune di Caulonia. Per l’ensamble americana, in tournee in Italia, si è trattato dell’unica tappa in Calabria. In avvio della serata, la Flute Choris ha eseguito tre brani su musiche di G. Rossini, K. Badelt e P. Sousa. Quindi, l’Ars Choralis che ha proposto “brani di diversa origine perché la nostra vuole essere un messaggio di pace e di speranza, di condivisione e di speranza” ha sottolineato Barbara Pickhardt, il poliedrico direttore. Ha concluso la serata l’esecuzione dell’Ave Verum Corpus di W.A. Mozart, segujito da “Ameria” di L. Bernstein, il coro del Nabucco di Verdi e “Let The River Run” di C. Simon con le voci del coro americano e l’esecuzione orchestrale dei giovani falutisti calabresi.
L’Ars Choralis rispecchia le comunità artistiche della Hadson Valley di New York. I suoi menbri condividono la gioia di cantare insieme e la convinzione che la musica possa farsi propmotrice di pace e unità in un mondo sempre più violento. Il coro è famoso per il suo programma, che intreccia musica corale e testo recitato in un’unica espressione artistica. Al concerto cauloniese si è giovata delle esacuzione pianistica di Kristen Tuttman, pianista accompagnatrice e pianista orchestrale nonché organista presso la Christ’s Lutheran Church di Woodstock, New York. Il maestro concertatore e direttore Barbara Pickhardt vanta una corriera musicale poliedrica in qualità di direttore, pianista, insegnante, compositrice ed arrangiatore. Tra l’altro, ha scritto e diretto musicals a beneficio dei bambini resi orfani dall’epidemia di AIDS in Hamisi, Kenya. In atto sta lavorando alla conclusione dell’opera Miracle in Bethehem che sarà portata in scena dall’Ars Choralis a dicembre.
Molto apprezzate le esecuzioni del Flute Choris che vanta collaborazioni con artisti internazionali come Peter Lucas Graf, Nicola Mazzanti (solo per citare alcuni). Il suo repertorio è vario e spazia dalla musica sinfonica alle colonne sonore di film nonché esecuzione delle più celebri arie operistiche, musica per cerimonie e celebrazioni.
Ilario Camerieri

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.