Mer. Mag 12th, 2021

Il personale dei Centri per l’impiego di tutta la Calabria dal 1° luglio entra a far parte dei ruoli regionali e le funzioni passano definitivamente in capo alla Regione Calabria.

Con la pubblicazione dei decreti di trasferimento del personale, emanati il 29 giugno, sono stati rispettati i termini dell’accordo con le OO.SS. dello scorso 5 giugno, ma anche la decorrenza prevista dalla Legge di Bilancio.

La Regione Calabria può vantare il primato del rispetto rigoroso di quanto disposto dalle normative e si fa carico della competenza e della gestione di una delle funzioni di grande rilievo, ovvero la responsabilità di erogare servizi per il lavoro in modo diretto, al contrario di altre regioni che hanno scelto l’affidamento ad enti in house o  ad agenzie regionali, nella consapevolezza che il lavoro sia il tema al centro delle necessità dei cittadini calabresi.

Dopo anni di incertezze circa la titolarità dei servizi e la condizione dei lavoratori dei CPI collocati nel limbo del portale della mobilità, finalmente l’approdo in Regione che potrà così direttamente tradurre l’indirizzo politico sul mercato del lavoro in attività mirate.

Adesso, si apre la partita della riorganizzazione e della valorizzazione delle professionalità che, in mezzo a mille difficoltà, come la carenza di risorse finanziarie causata dal sottofinanziamento alle province, hanno garantito comunque i servizi all’utenza. E’ necessario dare stabilità ai lavoratori a tempo determinato ed integrare le ore dei lavoratori part – time e siamo convinti che anche  questi punti dell’accordo saranno rispettati nei tempi stabiliti perché snodi importanti per l’efficienza dei servizi.

Riguardo il rispetto dei tempi, atteso il grande lavoro di ricognizione puntuale degli elenchi di tutti i lavoratori, con le caratteristiche professionali di ciascuno, distinti per categorie e profili professionali, nonché tipologie di retribuzione, date le differenze tra i vari Centri sparsi per tutta la Regione, vogliamo ringraziare i Dirigenti e i Funzionari del Dipartimento Risorse Umane e del Dipartimento Lavoro della Regione Calabria e i loro diretti interlocutori delle Province e della Città Metropolitana che, davvero in pochi giorni, hanno effettuato tutte le attività istruttorie e prodotto gli atti definitivi.

E’, altresì, doveroso ringraziare l’Assessore al Personale Maria Teresa Fragomeni e l’Assessore al Lavoro Angela Robbe, che hanno mantenuto con esatta puntualità gli impegni assunti con i rappresentanti dei lavoratori, imprimendo l’accelerazione definitiva per concludere una delle vertenze più complesse di riallocazione di funzioni dopo la riforma delle province e delle attività dei servizi all’impiego previste dal decreto 150.

Il Segretario generale

FP CGIL Calabria

Alessandra Baldari

 

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.