Sab. Mag 15th, 2021

Posso assicurare i colleghi del Tg 2 che hanno curato un peraltro Documentato ed efficace  dossier sulla ‘Ndrangheta andato in onda ieri sera su Rai 2, che non ho mai avvertito (per quanto possa valere la mia esperienza in questi anni di viaggi al sud )  i Carabinieri quando mi trovavo nella Locride o a San Luca  e mai nessuno si è permesso di contestare la mia attività e le mie riprese per conto di network locali e tv internazionali.

 

Non solo non ho mai chiamato i Carabinieri ma non ho anche avvertito la Digos cui è stato affidato il compito di seguirmi durante i miei viaggi in Calabria, recandomi spesso da solo a fare le interviste.” Lo ha dichiarato il massmediologo Klaus Davi “I carabinieri li avverto invece quando vado in certi quartieri di Roma e di Milano, quegli slums in parte dimenticati dal mondo dell’informazione ufficiale in questi lunghi anni di brodolosa ‘fiction’ narrativa Renziana, veicolata anche attraverso le televisioni. Cinque anni di rivoltante prosopopea sull’Italia che ‘funziona’ e si è visto come è andata……A forza di purghe indigeste il sud ha presentato il conto a  certa politica. Quanto alle cosiddette ‘vedette’ descritte nel servizio, esse non esisterebbero che i governi negli anni invece di affrontare il tema della disoccupazione non avrebbero avuto il tempo (parliamo di ragazzini minorenni) di ‘monitorare’ il territorio. Ma siccome i soldi sono stati spesi per ben altri scopi che tutti conosciamo, fa comodo dire che ci sono le vedette. Ma qui forse più che di ‘visione’ dovremmo parlare di strabismo della politica Romana.  Detto questo ben vengano gli ottimi dossier sulla Calabria e sul sud. Con Renzi era vietato parlarne! Un passo avanti si è fatto…. E quindi onore al Tg2 che ha saputo confezionare un buon prodotto che fa onore alla Rai.”

 

 

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.