LOCRI, ALLA PRESIDENZA TORNA MODAFFERI. ORA SI DEVE ACCELERARE SU DS E TECNICO

1132

Iaria rinuncia a sorpresa per motivi di lavoro. Con Accursi discorso aperto ma si potrebbe optare per una guida più esperta.
La notizia che era cominciata a circolare a circolare dopo il vertice societario di giovedì sera ha trovato conferma ieri: Antonella Modafferi è tornata al timone del Locri e sarà lei ad iscrivere la squadra al prossimo campionato di Serie D.
Il termine per adempiere a questa essenziale operazione è il prossimo venerdì. Alla Lega Nazionale Dilettanti dovrà essere data comunicazione anche del nuovo organigramma societario.
E’ durata all’incirca dieci giorni la presidenza di Francesco Laria. La carica gli era stata affidata il 28 giugno. Antonella Modafferi, che aveva guidato la società nella stagione del salto in Eccellenza, era stata nominata vice presidente.
Ma questo nuovo assetto è durato poco. Iaria ha scelto di fare un passo indietro comunicando alla società di non essere in grado di fare fronte, a causa di impegni dovuti alla carica ricoperta. Ma dietro queste motivazione ufficiali c’è chi pensa che in realtà ci siano altre ragioni a cominciare dallo scetticismo che aveva accompagnato la consegna della guida del club a una persona esterna all’ambiente del Locri.
Dopo il passo indietro di Iaria, ad ogni modo, la società è tornata al lavoro per programmare la stagione visto che si è già in forte ritardo.
Non è stato ancora sciolto il nodo della scelta del direttore sportivo dopo l’uscita di Natino Varrà, né è stato scelto il tecnico e tutti gli altri componenti dello staff a cui affidare la squadra. E si tratta di due passi fondamentali per poi dedicarsi alla costruzioni della squadra.
In pole position per assumere la guida della squadra c’è sempre Sammy Accursi, una scelta che spiegherebbe anche l’attenzione che la società ha detto di rivolgere al settore giovanile: il tecnico locrese, con una lunga militanza tra calciatori professionisti e, da alcuni anni, tecnico del settore giovanile del Catanzaro, ha già avuto un doppio colloquio con i dirigenti del Locri. Insomma, c’è un discorso aperto. Ma non si può escludere che i vertici del club amaranto scelgano di puntare su un elemento con maggiore esperienza nei campionati di eccellenza o di serie D.

CARMINE BARBARO (Gazzetta del Sud)

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.