Sab. Gen 23rd, 2021

Ancora un prodigioso intervento del cardiochirurgo sidernese Prof. Gaetano Gargiulo, punto di riferimento dell’Ospedale S. Orsola di Bologna. Questa volta le mani “magiche” del Prof. Gargiulo hanno salvato un giovane studente parmense che stava correndo nella pista di atletica leggera. All’improvviso il cuore del giovane – Lorenzo – ha smesso di battere. Subito un primo massaggio cardiaco in attesa dei soccorsi, poi il volo in elicottero n fino all’ospedale bolognese accompagnato da continue manovre di defibrillazione. Quindi l’intervento di 4 ore per riparare quell’anomalia cardiaca e il “miracolo” compiuto dal Prof. Gaetano Gargiulo e dalla sua equipe che hanno fatto ripartire il cuore. “Si trattava – ha precisato alla stampa il Prof. Gargiulo a conclusione del delicato intervento – di un’ischemia cardiaca per cui abbiamo ricollocato la coronaria nella posizione naturale e siamo riusciti a salvare la vita al giovane”. Viene spontaneo pensare alla precarietà esistente nella nostra terra dove è difficile finanche usufruire di un’autoambulanza se non dopo ore di attesa mentre tante eccellenze calabresi come il Prof. Gargiulo , che tanti anni fa è stato il primo ad effettuare un trapianto di cuore su un bambino nel nostro Paese, fanno la storia della buona sanità italiana.

Aristide Bava

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.