Regione: Oliverio, oltre 70 mln per impiantistica sportiva

506
Sono oltre settanta i milioni di euro in dotazione al bando a sostegno dell’impiantistica sportiva che la Regione ha presentato, a Catanzaro, nel corso di un incontro tenutosi alla Cittadella.
Si tratta di risorse stanziate dalla stessa Regione attraverso fondi Pac 2014/2020, suddivise in conto capitale e in conto interessi. Il bando, che sarà pubblicato entro la prossima settimana, è stato illustrato dal presidente delle Regione, Mario Oliverio. “Lo sport – ha spiegato Oliverio – è senza dubbio al centro delle nostre politiche di governo. Riteniamo giusto investire in questo campo per la grande valenza sociale che ricopre, perché deve consentire ai nostri giovani di poter vivere pienamente le passioni sportive senza che si spostino in altri territori”.
I soggetti interessati sono gli enti pubblici, tra cui anche Unioni e/o Associazioni di Comuni, Università e Istituti penitenziari; le società a totale partecipazione pubblica affidatarie della gestione degli impianti sportivi da parte degli enti pubblici proprietari e ad uso pubblico; gli enti di promozione sportiva; le Federazioni sportive e tutti i soggetti riconosciuti dal Coni e/o dal Comitato italiano paralimpico, in qualità di gestori/concessionari di impianti sportivi di proprietà pubblica e ad uso pubblico.
“Diamo sostegno per la prima volta – ha detto ancora Oliverio – anche alle associazioni e alle società sportive che prima non potevano essere finanziate dai Comuni. Molto importante è anche l’accordo con il Governo e il Credito sportivo che consentirà ai partecipanti al bando di accendere mutui a tasso zero per la quota interessi. Per quanto riguarda la tempistica, vogliamo cantierare i progetti prima della prossima estate e chiudere le convenzioni e l’approvazione degli stessi progetti entro la fine del 2018, perché sono finiti i tempi delle Calende greche”.
All’incontro sono intervenuti, oltre al direttore generale del dipartimento Lavori Pubblici, Luigi Zinno, ed a Giampaolo Latella, del Coni Calabria, l’assessore regionale alle Infrastrutture, Roberto Musmanno, ed il consigliere regionale delegato allo Sport, Giovanni Nucera, i quali hanno illustrato nel dettaglio la tipologia della programmazione sottolineando che la dotazione finanziaria, per la parte in conto capitale di 32 milioni di euro, verrà ripartita in tre linee di intervento a cui si aggiungono un milione e mezzo di euro l’anno a copertura di un programma quindicinale, per il pagamento dei contributi in conto interessi sui mutui che verranno eventualmente contratti dagli enti pubblici e da soggetti privati con l’Istituto per il Credito sportivo per la realizzazione e la riqualificazione di impianti sportivi. La linea di intervento 1 riguarda progetti di edilizia sportiva aventi un costo inferiore a 70 mila euro, con una quota di cofinanziamento regionale in conto capitale non superiore a 42 mila. La linea 2 interessa operazioni di edilizia sportiva di costo compreso tra 70 mila e 200 mila euro, con una quota di cofinanziamento regionale in conto capitale non superiore a 100 mila euro. La linea di intervento 3, infine, si riferisce a progetti di edilizia sportiva aventi un costo superiore a 200 mila euro, con una quota di cofinanziamento regionale in conto capitale non superiore a un milione e mezzo.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.