Mar. Mag 18th, 2021

Si è concluso all’insegna del grande jazz italiano “Rear Windows – i concerti nel cortile”, la nuova sezione del Roccella Jazz Festival “Rumori Mediterranei”. Dopo le performance di Gabriele Mitelli e di Imago Trio che hanno aperto la manifestazione, la seconda serata, lo scorso 14 luglio, è decollata con tre musicisti di grande esperienza: Carlo Caligiuri alla batteria, Max Tempia alle tastiere e all’organo Hammond e Giovanni de Sossi al basso elettrico. Un trio in grado di passare da un genere all’altro con grande facilità, ruotando sulle improvvisazioni di Max Tempia, virtuoso organista e componente della Zago Boogie Band, celebre formazione del Maurizio Costanzo Show.
La nuova finestra sul cortile di “Italians” si è poi conclusa, in seconda serata, con il quartetto di Orazio Maugeri, sassofonista, clarinettista e compositore siciliano tra i più grandi del panorama jazzistico italiano. Accanto a lui sul palco roccellese Francesco Scaramuzzino alle tastiere, Pino Delfino al contrabasso e Antonio Petralia alla batteria che hanno accompagnato Maugeri nella presentazione di uno dei suoi ultimi progetti musicali.

FRANCESCA CLEMENO|redazione@telemia.it

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.