Gio. Gen 28th, 2021

La Compagnia della Guardia di Finanza di Paola ha scoperto una società che dal 2013 non
ha dichiarato al fisco tutti i propri redditi ed ha invece dichiarato costi indebiti per oltre 1,5
milioni di euro.
I Finanzieri hanno smascherato la società attiva nel settore dei “Commercio al parti ed
accessori di autoveicoli”, grazie all‘individuazione “mirata“ del soggetto economico ed al
sapiente utilizzo delle banche dati a disposizione della Guardia di Finanza.
In particolare l’attività delle Fiamme Gialle calabre ha consentito di ricostruire l’effettiva
posizione fiscale del contribuente sottoposto a verifica, mediante l’approfondimento dei
rapporti commerciali intercorsi con altra società avente sede nella Repubblica di San
Marino.
Dall’esame della cessione di un “ramo d’azienda”, effettuata dalla società sammarinese in
favore di quella italiana, peraltro, entrambe riconducibili allo stesso nucleo familiare, sono
emerse una serie di irregolarità che hanno consentito alle Fiamme Gialle di constatare la
sussistenza di componenti straordinarie di reddito, per oltre 1,2 milioni di euro.
L’analisi della contabilità, inoltre, ha permesso di rilevare che la società, violando i principi e
le regole stabiliti dalle norme tributarie, ha indebitamente dedotto dal reddito d’impresa,
oltre 300 mila euro di costi, così riducendo il reddito imponibile dichiarato.
Complessivamente le imposte evase sono state calcolate in circa 450 mila euro.
La società, oltre a dover pagare l’imposta evasa, sarà destinataria di sanzioni pecuniarie fino
al 180% di quanto evaso.
Prosegue l’attività da parte della Guardia di Finanza calabrese a tutela dei cittadini e degli
imprenditori onesti, al fine di evitare sleali ed illecite concorrenze che sfruttano e si basano su
comportamenti illeciti per avvantaggiarsi sul mercato a scapito degli operatori corretti.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.