Dom. Feb 28th, 2021

SI CELEBRA LA GIORNATA MONDIALE DELL’INFINITO
previa visita guidata alla Villa Romana di Casignana con Antonio Crinó
Domenica 19 agosto 2018, ore 18,30
con
Pino Toscano
Francesca Tomasello
Giuseppe Bombino
Grazia Gioé
Nino Spirlì
Sandro Casile
La bizzarra idea di lanciare la Giornata mondiale dell’Infinito nasce dal bisogno di esprimere, in forma scanzonata, un pensiero divergente rispetto al tumultuoso aumento – tale da coprire ormai quasi l’intero arco dell’anno – di Giornate che, sotto abili travestimenti, rispondono a ciniche logiche commerciali. Un modo di manifestare questa esigenza poteva essere quello di contrapporre all’ipocrisia dominante l’importanza del futile. “Futilizziamoci”, proponeva Totò come antidoto alle ansie quotidiane. E allora, sotto con la Giornata del porcospino rampante, del ficodindia innamorato, dell’uovo strapazzato e altre consimili futilità. No. Per uno di quegli strani percorsi della mente, ecco imporsi l’Infinito. Mantenendo tuttavia il carattere di leggerezza alla base dell’iniziativa. Un po’ per gioco, un po’ per tentare una lettura più penetrante, eccoci a discutere del significato di Infinito nella sua potente complessità. Grazie a Oreste La Peste, che ha saputo cogliere con prontezza lo spirito dell’iniziativa, l’elemento futile cospira con la necessità dell’oltre, cercando qualcosa che supera l’orizzonte e sconfina nel mistero. Ed eccoci a discutere, tra amici che hanno qualcosa da dire, di Infinito. Sperando che ogni anno, il 19 Agosto, sia la Giornata di chi non si rassegna alla dittatura del cinismo globalizzato.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.