DAL 31 AGOSTO AL 2 SETTEMBRE A CITTANOVA LA QUARTA EDIZIONE DEL VILLAGGIO ECOLOGICO DI PIANA ECO FESTIVAL

531

Il Gusto dei luoghi il tema al centro della manifestazione organizzata dall’Associazione EcoPiana per la Direzione artistica di Nuccio Barillà

“Scommettere sulla bellezza significa dare un futuro alla Calabria ma per scommettere sulla bellezza bisogna difenderla da coloro che avvelenano la nostra terra” è questo il leitmotiv della quarta edizione del Villaggio Ecologico di Piana Eco Festival che si terrà nel territorio di Cittanova nei giorni 31 agosto, 1 e 2 settembre.

 

Ai nastri di partenza, dunque, l’atteso evento organizzato dall’Associazione culturale EcoPiana per la Direzione artistica di Nuccio Barillà, che metterà al centro la valorizzazione del territorio della Città Metropolitana di Reggio Calabria e in particolare il comune di Cittanova.

 

Tema della quarta edizione “Il Gusto dei luoghi” che sarà affrontato attraverso numerose iniziative gratuite: laboratori per tutte le età, itinerari escursionistici, performance artistiche, tavole rotonde, mostre e installazioni, proiezioni, concerti e degustazioni.

 

Sarà, quindi, la parola “gusto”, declinata nelle sue diverse accezioni e agganciata alla parola luoghi, a connotare il tema centrale del Villaggio Ecologico firmato da Nuccio Barillà, noto ambientalista e giornalista. Essa farà da filo conduttore e di collegamento tra le varie iniziative, che verranno proposte attraverso un programma denso e variegato, che si svolgerà a Cittanova e nella meravigliosa cornice della Villa comunale “Carlo Ruggiero”.

 

Due le giornate del Villaggio Ecologico, che si terrà nei giorni 1 e 2 settembre 2018 – nell’ambito del cartellone dell’estate cittanovese -, che saranno precedute da un’anteprima il 31 Agosto, una “Vetrina Piana Eco Festival”.

 

I filoni principali che caratterizzeranno i momenti di confronto, a cui prenderanno parte esperti e autorevoli ospiti, saranno: “Terra senza veleni. Primo bonificare” e “La ricerca del Gusto”, cibi, territori, stili di vita, economie”.

 

La Città Metropolitana di Reggio Calabria presenterà per la prima volta, durante l’anteprima del 31 agosto “I contratti di fiume”, in un incontro partecipativo con sindaci, enti, associazioni e cittadini, in cui interverranno i consiglieri Antonino Nocera e Fabio Scionti, il dirigente Pietro Foti e i consulenti Caterina Trifilò e Luigi Carbone.

 

Tanti gli ospiti importanti che, a partire dalle ore 17.00 del 31 agosto, si susseguiranno fino alla sera del 2 settembre al Villaggio Ecologico, tra questi l’antropologo e scrittore Vito Teti, l’archeologa Silvana Iannelli, lo studioso di storia della Calabria Domenico Minuto, il colonnello Giorgio Borrelli, il vicepresidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte Domenico Creazzo, il commissario straordinario di Governo per la bonifica delle discariche abusive Giuseppe Vadalà, il procuratore capo Ottavio Sferlazza, Salvatore Procopio del Laboratorio Fisico “E. Majorana” Arpacal, Orsola Reillo dirigente del settore Ambiente e Territorio della Regione Calabria, Massimiliano Pitimada curatore rapporto Istisan sui siti contaminati della Calabria, Arturo Rocca dell’Osservatorio Diritto alla Vita, l’agronomo Walter Cricrì. E, ancora, Alessandro Scillitani regista del docufilm “Ritorno sui monti naviganti” di Paolo Rumiz – che sarà proiettato al Cinema “R. Gentile” domenica 2 settembre alle 18.30 -, Marco Poiana docente Università Mediterranea di Reggio Calabria e referente Touring Club, Sergio Tralongo direttore Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, Giuseppe Zimbalatti direttore Dipartimento di Agraria UniRc, Ottavio Amaro direttore generale Università Mediterranea di Reggio Calabria, Antonino Tramontana presidente della Camera di Commercio di Reggio Calabria, Cristina Ciccone presidente della condotta Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica e il giornalista Pietro Comito.

 

Il ricco programma, prevede l’inaugurazione della mostra fotografica “Memorie e immagini di un altro tempo” di Giuseppe Deni, la presentazione del libro “Vagabondaggi sull’Aspromonte” e della figura di Francesco De Cristo, l’Osservazione degli astri con telescopio venerdì 31 agosto alle 22.00 presso Località Torre a cura del Planetario della Città Metropolitana “Pythagoras”, la proiezione del docufilm “Il veleno della mafia e la legge europea del silenzio” di Christian Gramstadt sabato 1 settembre alle ore 17.00, al Cinema “R. Gentile”, una lunga serie di laboratori e  degustazioni guidate a cura di professionisti e associazioni del territorio, la proiezione del film d’animazione Fantastic Mister Fox per la regia di Wes Anderson sabato 1 settembre alle ore 22.00, presso il Cinema “R. Gentile”. E, ancora, una Ciclo escursione “Vacale a pedali…” sabato 1 settembre, “Vagabondaggio sullo Zomaro” un’escursione guidata per riscoprire i luoghi, la storia e i sapori della montagna aspromontana. L’incantevole Villa di Cittanova sarà teatro inoltre di una mostra mercato con presidi informativi ed espositivi e di diverse mostre tematiche in collaborazione con il Museo Civico di Ricadi, il Museo Archeologico di Lamezia Terme e il Museo dei Marmi di Soriano Calabro, e della mostra fotografica “Zomaro. Il sentimento dei luoghi” di Enzo Galluccio.

 

Infine, tre meravigliosi live, venerdì 31 agosto alle 20.00 la coinvolgente performance degli “Amici della chitarra”, oltre venti chitarristi diretti dal maestro Mario Lo Cascio; sabato 1 settembre alle ore 20.00 il live di Yosonu che terrà nella stessa giornata anche un imperdibile laboratorio di body percussion; domenica 2 settembre alle ore 22.00 chiusura del Festival in grande stile con l’attore e cantastorie Nino Racco che si esibirà nello spettacolo di teatro-canzone “Mondo Cantastorie”.

 

Il progetto Piana Eco Festival, promosso dall’Associazione culturale EcoPiana guidata dalla presidente Carmela Guerrisi, ha il potere di veicolare un’immagine nuova e positiva della Calabria, mirando a rendere visibile una regione capace di essere attiva sulle tematiche ambientali e sulle “buone pratiche”.

Piana Eco Festival, ideato nel 2015 dal giovane imprenditore Girolamo Guerrisi – di cui è presidente onorario l’economista e filosofo di fama internazionale Serge Latouche – si avvale del patrocinio e della collaborazione di numerosi partner istituzionali e di un’ampia rete di associazioni nazionali e locali.

 

Cittanova, 28 agosto 2018

Ufficio stampa

Piana Eco Festival

VILLAGGIO ECOLOGICO

PIANA ECO FESTIVAL IV EDIZIONE

 

31 Agosto – 1/2 Settembre 2018

Cittanova (RC)

IL GUSTO DEI LUOGHI

Direzione artistica Nuccio Barillà

 

Sarà la parola gustodeclinata nelle sue diverse accezioni e agganciata strettamente alla parola luoghi, a connotare il tema centrale della quarta edizione del Villaggio Ecologico di Piana Eco Festival per la Direzione Artistica di Nuccio Barillà.

 

Essa farà da filo conduttore e di collegamento tra le varie iniziative, che verranno proposte attraverso un programma denso e variegato, che si svolgerà nel cuore della Piana di Gioia Tauro, in particolare nel territorio di Cittanova e nella meravigliosa cornice della Villa comunale “C. Ruggiero”.

 

Due le giornate della manifestazione che si terrà nei giorni 1 e 2 settembre 2018, che saranno precedute da un’anteprima nel pomeriggio del 31 Agosto, una “Vetrina Piana Eco Festival” in cui verranno messi in rilievo, attraverso assaggi culturali significativi, i temi e le novità della quarta edizione dell’evento organizzato dall’Associazione culturale EcoPiana.

 

Tutte le tematiche, pur avendo fermo aggancio al “globale”, si snoderanno entro uno scenario territoriale ben preciso. I luoghi saranno letti non solo come soggettività identitaria – di cui il gusto intercetta o esprime la cultura, la qualità, il sentimento e il sapore – ma anche come terreno concreto e imprescindibile su cui giocare, prima che diventi tardi, una nuova, difficile ma necessaria e affascinante scommessa di “senso”, di vera civiltà e di futuro.

 

Il gusto, dunque, è certamente legato al cibo, cioè quello specifico, tra i cinque sensi, attraverso cui è possibile riconoscere e valutare il sapore delle sostanze che mangiamo, ma è anche sul piano estetico la capacità di cogliere, riconoscere con immediatezza – grazie a intuizione, predisposizione e cultura – la particolarità, l’appeal di una persona o di una comunità, la bontà di un prodotto o la bellezza e i tesori anche nascosti di un luogo.

 

È affascinante approfondire le specificità, ma soprattutto gli intrecci, le correlazioni tra questi due aspetti, attenti però a scansare le trappole della retorica imperante e di stereotipi superficiali abusati, intenzionati, piuttosto, a offrire un distillato di piaceri, una informazione appropriata, una sperimentazione sul campo e una discussione sincera, capaci di fornire sensazioni efficaci ed elementi di orientamento utili. Senza tralasciare di soffermarsi sul problema dei guasti da riparare, delle ferite aperte sui territori, dei mille dubbi sul mercato, di quell’acuto e persistente senso di avversione prodotto spesso, in tanti di noi, dal degrado e dalle cattive pratiche che uccidono bontà e bellezza e determinano il senso di “disgusto”.

Lo spunto in più per parlare del cibo e di ciò che si muove attorno ad esso ci è stato dato dal fatto che il 2018 è stato proclamato l’anno del cibo italiano come valore identitario, per l’Italia, dell’agroalimentare. In questo contesto non va sicuramente trascurata la possibilità che la Piana e la Calabria possano puntare sul grande e in parte inespresso patrimonio enogastronomico, come risorsa al servizio di una nuova economia, ma anche come mezzo formidabile per promuovere, facendole scoprire, storia e cultura dei luoghi.

 

L’invito che si intende far partire da Piana Eco Festival è quello di guardare al futuro cogliendo i semi dei mutamenti, ma traendo anche insegnamenti da un passato in cui territorio e identità culturale coincidevano alla perfezione. Come spiega, in un suo intervento, l’antropologo Vito Teti “nelle società tradizionali esisteva un forte legame tra territorio e cultura alimentare, luoghi produttivi, spazi abitativi e luoghi del cucinare e del mangiare. Ad un microcosmo ambientale e produttivo corrispondeva un microcosmo cucinario…”.

 

Oggi questo legame si è allentato, in molti casi spezzato: sta qui una parte del problema. Bisogna provare, dunque, a ricomporre, su basi e condizioni nuove, un sistema di correlazione, per scoprire o ritrovare il “gusto dei luoghi”, abitudine che non possediamo in parte più, che abbiamo smarrito.

 

È necessario dare risposte al nostro spaesamento culturale e umano, al bisogno di radici e di socialità, che cibo e fame di luoghi esaltano. Occorrerebbe, forse, dar vita a un progetto condiviso che parta dal territorio, dal suo cos’è in termini di identità e dal suo cos’ha in termini di patrimonio di ricchezza. Cioè da quell’insieme di valori storico – culturali, antropologici, dalle reti ecologiche ora sconnesse, dalle pietre, dagli alberi, dai paesaggi, delle bestie, dai sentieri, dalle tradizioni, dai cibi, restituendo dignità ai borghi e nomi ai posti, promuovendo i segni miliari a capisaldi di una nuova economia ed ecologia della mente e del vivere.

 

Questo occorre fare: con perseveranza, saggezza, capacità di visione e fatica. Percepire le risorse dei territori come valore piuttosto che come impaccio, folklore o fatto residuale, operare un recupero di memoria e di giusto orgoglio è un compito difficile e affascinante che deve vederci impegnati, ognuno per la propria parte perché la sola via per costruire l’economia della bellezza e della qualità che porti il Sud a un cambio di fase.

 

Istituzioni e realtà associative locali e nazionali sono i soggetti coinvolti attivamente in un percorso che, partendo dalla realtà del Villaggio Ecologico di Piana Eco Festival, intende promuovere maggiore consapevolezza sulle azioni che ognuno di noi può attuare per migliorare concretamente il contesto ambientale e sociale.

 

«Scommettere sulla bellezza significa dare un futuro alla Calabria ma per scommettere sulla bellezza bisogna difenderla dai criminali, da coloro che avvelenano la nostra terra» viene affermato nel film inchiesta “Il veleno della mafia e la legge europea del silenzio” che sarà proiettato l’1 settembre all’interno del cinema “R. Gentile” di Cittanova. Partirà da qui la rivendicazione del diritto a una “terra senza veleni” come premessa al gusto da ritrovare.

 

Ci sono già uomini e territori in cammino su sentieri delle nostre terre contro l’indolenza, l’inerzia e la staticità, convinti che solo “camminando si risolve”.  Cercheremo di dar voce ad alcuni di essi e chiederemo che non vengano lasciati come fiori nel deserto.  

 

Ma la cosa più urgente è partire da quello che Franco Cassano nel suo “Pensiero Meridiano” chiama metafora del riguardo, indicando con ciò rispettocura dei luoghi ma anche nuovo sguardo, ovvero nuovo modo di vedere, nuova capacità di percepire, di gustare e d’amare.

 

Di questa auspicabile scorpacciata di storia, cultura, qualità e bellezza, il Villaggio Ecologico del Piana Eco Festival non potrà fornire ovviamente un menu completo ma cercherà umilmente di offrire un piccolo, benaugurante e si spera gradevolegustoso assaggio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Programma

 

VENERDÌ 31 AGOSTO

Villa comunale “C. Ruggiero”

 

VETRINA PIANA ECO FESTIVAL

 

ORE 17:00

Saluti di Benvenuto

Carmela Guerrisi presidente Associazione culturale EcoPiana

Nuccio Barillà direttore artistico Piana Eco Festival

 

Saluti istituzionali

Nicola Irto presidente del Consiglio regionale della Calabria

Giuseppe Falcomatà sindaco Città Metropolitana

Francesco Cosentino sindaco Comune di Cittanova

 

ORE 17.30 LA CITTÀ METROPOLITANA DI REGGIO CALABRIA E I CONTRATTI DI FIUME

Incontro partecipativo con i sindaci, enti, associazioni e cittadini

 

Interventi:

I contratti di fiume: uno strumento per tutelare e valorizzare i territori

Antonino Nocera consigliere delegato Città Metropolitana di Reggio Calabria

 

Contratti di fiume e Piano strategico metropolitano

Fabio Scionti consigliere delegato Città Metropolitana di Reggio Calabria

 

Il contratto di fiume del Petrace e del Sant’Agata

Pietro Foti dirigente città Metropolitana di Reggio Calabria

 

Il Sant’Agata

Caterina Trifilò consulente Città Metropolitana di Reggio Calabria

 

Il Petrace

Luigi Carbone consulente Città Metropolitana di Reggio Calabria

 

Coordina Nuccio Barillà direttore artistico Piana Eco Festival

 

ORE 18:30 LUCI DELL’ECO RIBALTA

 

FRANCESCO DE CRISTO

un pioniere della cultura del camminare e del gustare

Presentazione del libro/progetto educativo “Vagabondaggi sull’Aspromonte”

 

 

Presentazione mostra fotografica

GIUSEPPE DENI “Memorie e immagini di un altro tempo”

 

AsSaggi di Territorio

“Il gusto dei luoghi” nel racconto dello scrittore e antropologo Vito Teti

Lettura di brani scelti

Interviene Silvana Iannelli archeologa, direttrice Polo Museale di Soriano Calabro

 

ORE 19:30 APERITIVO a chilometro zero

Degustazione di vini

 

BENTORNATO FESTIVAL

ORE 20:00 Performance del gruppo AMICI DELLA CHITARRA

 

IL CIELO SOPRA LA PIANA

Località Torre

ORE 22:00 Osservazione degli astri con telescopio a cura del Planetario della Città Metropolitana “Pythagoras”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SABATO 1 SETTEMBRE

Villa comunale “C. Ruggiero”

 

MOSTRA MERCATO/STAND INFORMATIVI ED ESPOSITIVI

 

ORE 9:00 CICLO ESCURSIONE Vacale a Pedali… in mountain bike

a cura di Bicittanova in collaborazione con C.SA.ln. e l’adesione di varie associazioni ciclistiche

 

Saluto ai partecipanti

Girolamo Marchese Assessore all’Ambiente Comune di Cittanova

 

ORE 10:00 LABORATORIO CREATIVO sulla carta per bambini a cura di Caterina Marvaso

ORE 11:00 MINI CORSO DI ANALISI SENSORIALE DI OLIO VERGINE DI OLIVA a cura del Dipartimento di Agraria UniRc e di Primolio;

ORE 16:00 LABORATORIO BODY PERCUSSION a cura di Yosonu*

ORE 17:00 LABORATORIO CREATIVO sulla carta per adulti a cura di Caterina Marvaso

ORE 17:00 LABORATORIO DI RICICLO CREATIVO: sapone e cosmesi naturale a cura dei circoli Legambiente di Reggio Calabria, Roccella Ionica e Cittanova

ORE 17:00 PERCORSO BOTANICO SULLE PIANTE SPONTANEE DEL TERRITORIO a cura di Italia Nostra Reggio Calabria

 

ORE 17:00 Cinema Teatro “R. Gentile”

PROIEZIONE DOCUFILM “Il veleno della mafia e la legge europea del silenzio” di Christian

Gramstadt

Presenti in sala alcuni protagonisti

 

ORE 18:00 CONVERSAZIONE “Terra senza veleni. Primo bonificare”

 Saluto istituzionale

Girolamo Marchese assessore all’Ambiente Comune di Cittanova

Interventi:

Giuseppe Vadalà – generale di Brigata dell’Arma dei Carabinieri e Commissario straordinario di Governo per la bonifica delle discariche abusive

Salvatore Procopio Laboratorio Fisico “E. Majorana” Arpacal

Orsola Reillo dirigente del settore Ambiente e Territorio della Regione Calabria

Massimiliano Pitimada curatore rapporto Istisan sui siti contaminati della Calabria

Ottavio Sferlazza procuratore Capo della Repubblica di Palmi

Arturo Rocca Osservatorio Diritto alla Vita

Contributi esperienziali:

Girolamo Guerrisi Ecopiana s.r.l.

Walter Cricrì agronomo ARSAC Ce.O.A. n°19 di Palmi

 

Coordina Nuccio Barillà direttore artistico Piana Eco Festival

 

 

ORE 18:00 LABORATORIO DIDATTICO Flora, fauna e cartografia a cura dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte

ORE 18:00 LEZIONE DI YOGA a cura di Giuseppe Lombardo

ORE 18:00 LA SIGNORA IN “ROSSO”: DEGUSTAZIONE GUIDATA DI CIPOLLA ROSSA DI TROPEA IGP a cura del Dipartimento di Agraria UniRc e di Primolio

ORE 19.00 INCONTRO CON I GIOVANI DI CONFAGRICOLTURA Le aziende e i prodotti del territorio: la rinascita dei luoghi a cura di Anga Reggio Calabria

A seguire Degustazione di prodotti a chilometro zero

 

ORE 20:00 LIVE di Yosonu

 

ORE 22:00 Cinema Teatro “R. Gentile”

PROIEZIONE FILM FANTASTIC MISTER FOX regia Wes Anderson

in collaborazione con il Circolo del Cinema “Cesare Zavattivi” di Reggio Calabria

Ingresso gratuito

 

DOMENICA 2 SETTEMBRE

Villa comunale “C. Ruggiero”

 

MOSTRA MERCATO/STAND INFORMATIVI ED ESPOSITIVI

 

ORE 8:30 LEZIONE DI YOGA a cura di Giuseppe Lombardo

ORE 9:30 RISCOPRIRE LA NOSTRA MONTAGNA

VAGABONDAGGIO SULLO ZOMARO Escursione a cura di Giuseppe D’Amico in collaborazione con le guide del Parco Nazionale dell’Aspromonte e gruppi di escursionisti e ambientalisti

ZOMARO – Il racconto dei luoghi

Conversazione con Domenico Minuto studioso di storia della Calabria

Partecipano: Giorgio Maria Borrelli, zoologo colonello Carabinieri Forestali, Domenico Creazzo vicepresidente Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte

ORE 13:00 Canolo Forno sociale

PANE: AL PRINCIPIO DEL GUSTO Raccontare il pane per conoscere il territorio

Degustazione in collaborazione con Azienda agricola “Sapori Antichi d’Aspromonte” e “Panificio Stilo”

 

ORE 10:00 LABORATORIO CREATIVO sulla carta per bambini a cura di Caterina Marvaso

ORE 10:00 LABORATORIO DI COSMESI NATURALE a cura Marica Mariano Khloe Cosmetici naturali

ORE 11:00 CALABRIA DA ASSAPORARE: DEGUSTAZIONE GUIDATA di FORMAGGI calabresi tipici Pecorino, Caprino, Vaccino a cura del Dipartimento di Agraria UniRc e di Primolio

ORE 11:30 LABORATORIO SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA E IL RICICLO CREATIVO a cura dei circoli Legambiente di Reggio Calabria, Roccella Ionica e Cittanova

ORE 17:00 LABORATORIO CREATIVO sulla carta per adulti a cura di Caterina Marvaso

ORE 17:00 PERCORSO BOTANICO SULLE PIANTE SPONTANEE DEL TERRITORIO a cura di Italia Nostra Reggio Calabria

ORE 17:30 LABORATORIO SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA E IL RICICLO CREATIVO a cura dei circoli Legambiente di Reggio Calabria, Roccella Ionica e Cittanova

ORE 18:00 LABORATORIO DIDATTICO Entomologia a cura dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte

Ore 18.00 – MEDITAZIONE: RISPARMIO ENERGETICO MENTALE WORKSHOP a cura di Maria Elisabetta Biffis, Sapere di Sole

Ore 18.00 – DEGUSTAZIONI a cura del Consorzio del bergamotto di Reggio Calabria

 

ORE 18:30 Cinema Teatro “R. Gentile”

PROIEZIONE DOCUFILM “Ritorno sui monti naviganti” di Paolo Rumiz regia di Alessandro Scillitani

Presenti in sala il regista e alcuni protagonisti

 

ORE 19:00 TAVOLA ROTONDA “La Ricerca del Gusto: cibi, territori, stili di vita, economie”

Saluto istituzionale

Francesco Cosentino sindaco Comune di Cittanova

Interventi:

Alessandro Scillitani regista

Marco Poiana docente Università Mediterranea di Reggio Calabria – Touring Club

Sergio Tralongo direttore Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte

Giuseppe Zimbalatti direttore Dipartimento di Agraria UniRc

Ottavio Amaro direttore generale Università Mediterranea di Reggio Calabria

Antonino Tramontana presidente Camera di Commercio di Reggio Calabria

Cristina Ciccone presidente condotta Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica

 

Coordina Pietro Comito condirettore LaC TV

 

ORE 19:00 LEZIONE DI YOGA a cura di Giuseppe Lombardo

ORE 19:00 CALABRIA DA ASSAPORARE: DEGUSTAZIONE GUIDATA DI SALUMI tipici e Dop a cura del Dipartimento di Agraria UniRc e di Primolio

 

ORE 22:00 Piazza Calvario

NINO RACCO “Mondo Cantastorie” grande spettacolo di teatro-canzone

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MOSTRE E INSTALLAZIONI

“Zomaro. Il sentimento dei luoghi” di Enzo Galluccio

 

 “Una rossa calabrese unica” mostra sulla cipolla di tropea a cura del Mu.Ri. – Museo Civico di Ricadi

 

“L’Olio e il Vino Tradizione Millenaria della Calabria e del Mediterraneo” a cura dell’Associazione Archeologica Lametina in collaborazione con il Museo Archeologico di Lamezia Terme

 

“Il gusto e la bellezza del dolce”, la tradizione dei mostaccioli di Soriano calabro a cura del Museo dei marmi MuMar di Soriano calabro

 

Mostre tematiche presso gli stand a cura di stand e associazioni

 

 

 

 

 

 

Il Direttore Artistico – Nuccio Barillà

 

Nuccio Barillà è una personalità poliedrica, di riferimento a livello regionale e nazionale principalmente sui temi della tutela e della valorizzazione ambientale. Tra i leader storici del movimento ecologista del Mezzogiorno, la sua esperienza d’impegno civile ha attraversato molti decenni, nel corso dei quali è stato coprotagonista di innumerevoli battaglie ecopacifiste e meridionaliste (molte vinte). Tuttora in prima linea contro gli ecoreati che avvelenano il territorio e per l’affermazione dell’“economia della bellezza e della qualità”. Componente del Direttivo Nazionale – Assemblea dei Delegati di Legambiente, tra i promotori e coordinatori del “Comitato per la verità sui traffici internazionali e nazionali di rifiuti”.

Organizzatore di Eventi e Giornalista impegnato sul versante culturale e, in particolar modo, negli ambiti di valore storico, sociale e ambientale, è autore di numerose pubblicazioni. Ha fatto parte dell’AIGA – Associazione Nazionale Giornalisti Ambientalisti. Ha una lunga esperienza di attività giornalistiche e redazionali per emittenti televisive (tra cui Retesette e Telejonica) quotidiani e riviste (tra cui “CALABRIA”, La Nuova Ecologia, “Calabria Oggi”, Ora Locale, Giornale di Calabria). È stato coinvolto in numerose e importanti collaborazioni con produzioni televisive per la realizzazione di documentari e film.

L’attività più recente in ambito documentaristico, di rilevanza internazionale, è la consulenza per il film “Gift Der Mafia (Il Veleno Della Mafia)” di Chrisian Gramstad (produzione Caligari) trasmesso nel corso del 2018 su ARTE France e ARD Germany e candidato all’assegnazione del Globo d’oro della Stampa Estera nella sezione documentari.  Nel 2017 è stato consulente del docufilm “Nel nome del popolo Italiano – Natale De Grazia” di Wilma Labate (produzione Anele) – trasmesso su Rai Uno; nel 2016 ha collaborato al film “Lether cargo toxic wats” di Paul Russel e Andrea Vogt (produzione Millstream Written e nello stesso anno ha contribuito alla realizzazione del videoclip “La nave dei veleni” del “Parto delle Nuvole Pesanti”).

Tra il 2014 e il 2015 ha partecipato a “Mare Carbone”, film di Gianluca Rossi (vincitore 2015 come Miglior documentario italiano al Festival Cinema Ambiente di Torino). È del 2008 la collaborazione al film inchiesta “Mains Basse Sur L’europe” di Agnès Gattegno per ARTE France (2008).

Nuccio Barillà è inoltre autore di documentari di educazione e informazione ambientale tra cui “Un mare da difendere”, “Una storia che si ripete” e “Referendum Gioia Tauro – 25 anni”, protagonista e testimone in numerosi documentari a sfondo ambientalista tra cui: Reportage Ambiente (di Aureliana Sorrento – radio tedesca SWR2) del 2010 “Navi a perdere” (Rai Educational – ECUBO) del 2009 e nello stesso anno “Navi a perdere – Il Mare Dei Veleni” (di Carlo Lucarelli – Rai Tre) e nel 2008 “Navi dei Veleni” (Current TV).

I contributi scritti in opere collettive sono molteplici: è del 2015 “Il dovere della Verità” e “Calabria Terra Predata” in “Ecogiustizia è fatta”, AA. VV. (collana La biblioteca del cigno, Marotta e Cafiero Editore); autore nel 2011 di un contributo in “Tracce di memorie” nel fumetto “Natale De Grazia – Le Navi dei Veleni” di Mangini – Ciammitti- Sirianni (edizioni Round Robin). Nel 2010 ha firmato la postfazione di “Le Navi dei Veleni” libro per ragazzi di Ave Gagliardi (collana Il battello a vapore, edizioni Piemme), e, sempre nel 2010, “Storie – Gioia Tauro 1985” in “Ricomincio da Trenta – Sfide, battaglie e buone idee per il futuro dell’Italia”, AA. VV., (editoria@ambiente SRL). E ancora ha scritto “Case History: Il Ponte Sullo Stretto” in “La Gestione dei conflitti Ambientali”, AA. VV. (edizioni Ambiente, 2007); “Navi a Perdere – Veleni e Segreti In Fondo Al Mare” in “Terre Blu – protagonisti, episodi e racconti di mare”, AA. VV. (edizioni Le Balze, 2005).

Ha collaborato, inoltre, a diversi Dossier tra cui: “Arance insanguinate” (sui problemi agro ambientali della Piana) dell’Associazione Da Sud (2010) e “Radici-Rosarno” della Rete Radici (2011). Ha anche contribuito ai Rapporti Annuali di Legambiente: Ecomafie, Dossier Carbone, Mare Monstrum, Ambiente Italia, Guida “Il mare più bello”, Ecosistema Rischio.

Nel 2010 ha ricevuto il Premio Nazionale “Bronzi Di Riace” e Nel 2009 il Premio “Gigi Malafarina” per il giornalismo e la cultura; nel 2008 gli è stato assegnato il Premio “Ambiente Legalità” nell’ambito della XX edizione di Festambiente (festival internazionale di ecologia e solidarietà) a Grosseto (tra i “12 paladini dell’ambiente”).

È Presidente Onorario del “Premio Colocrisi” (Sambatello) e ha relazionato in numerosi eventi tra cui master universitari – Università Mediterranea, UniCal, Bocconi – nonché conferenze e presentazione di libri, convegni, festival – a carattere locale, nazionale e internazionale. Nel 1999, in particolare, è stato relatore in rappresentanza dei comuni italiani alla “prima conferenza nazionale per il paesaggio” del Ministero delle attività culturali – sessione: paesaggio e sviluppo sostenibile.

Promotore e organizzatore di numerosi eventi sulle tematiche ambientali e di cultura sportiva, è, dal 1983, presidente della “CORRIREGGIO” popolare kermesse di sport, cultura ambiente, solidarietà.

Nuccio Barillà è stato Assessore tecnico alle Politiche Ambientali del Comune di Reggio Calabria, dal 1997 al 2001, nella Giunta guidata dal Sindaco della “primavera di Reggio” Italo Falcomatà. Nei successivi nove anni, consigliere comunale indipendente. Nel biennio 2006 – 2007, componente del gruppo lavoro progetto “Paesaggi e identità” dell’Assessorato Regionale Urbanistica (che ha realizzato la mappatura degli Ecomostri e il progetto di recupero costiero). Primo presidente (dal 2000 al 2003) della Società Mista Pubblico-Privata d’Ambito “Fata Morgana” sulla raccolta differenziata, nel 2008 – 2009, è stato invece Presidente della Commissione speciale indagine del Comune di Reggio Calabria su urbanistica, lavori pubblici, manutenzione. È stato componente della Commissione per lo sviluppo socio economico del Parco Nazionale dell’Aspromonte e del gruppo di coordinamento Assessorati all’Ambiente d’Italia.

 

L’Associazione

 

L’Associazione culturale EcoPiana si propone di promuovere e diffondere le tematiche dell’ecologia e della tutela ambientale, sostenendo la difesa della natura, degli ecosistemi e del

paesaggio. Progetta e sviluppa, dunque, azioni concrete finalizzate al miglioramento del rapporto uomo‐natura, nella piena convinzione che lo sviluppo economico e il benessere dell’individuo debbano necessariamente fondarsi sul rispetto e la salvaguardia del territorio che lo circonda. Ritenendo fondamentale la sensibilizzazione dei cittadini, delle aziende e delle istituzioni in questi ambiti, promuove una serie di iniziative ed attività didattiche, scientifiche, divulgative, culturali e di volontariato in campo ambientale, ecologico, rurale, turistico, artigianale. I membri dell’associazione sono infatti certi che, a partire dalla tutela e dalla valorizzazione dell’ambiente naturale, si possano favorire processi di crescita e di integrazione sociale, che tengano conto dei diritti dei cittadini e dei consumatori e favoriscano la diffusione delle conoscenze e delle buone pratiche nei campi dell’ambiente, dell’agricoltura, dell’agroalimentare. Tra gli obiettivi a lungo termine dell’associazione vi sono: Stimolare un impegno sociale e culturale a favore della tutela dell’ambiente e diffondere messaggi propositivi a favore dell’ecosostenibilità; Attivare e agevolare processi di ricerca, progettazione, formazione; Promuovere un modello di fare cultura più responsabile e sostenibile; Favorire lo sviluppo sociale e attraverso lo scambio di relazioni e conoscenze, che possano portare ad attivare buone pratiche; Supportare la creazione di progetti imprenditoriali, integrati anche alla tradizione artigianale locale, per sbocchi occupazionali e per stimolare lo sviluppo economico del territorio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Patrocini

Ministero dell’Ambiente, Regione Calabria, Consiglio Regionale della Calabria, Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria – Facoltà di Agraria, Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, Comune di Cittanova, Legambiente, Camera di Commercio di Reggio Calabria.

 

Partner

Confagricoltura Reggio Calabria, Giovani di Confagricoltura Anga, Touring Club Italiano, Cai, Italia Nostra sezione di Reggio Calabria, Consorzio del Bergamotto, Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica, Prim’Olio, Inap, Mu.Ri., Circolo del Cinema “Cesare Zavattini”, Bicittanova, C.SA.ln., Mammalucco, Nuovamente, Deep Seas, Accademia dei Vagabondi.

 

 

 

 

 

 

 

 

PIANA ECO FESTIVAL

www.pianaecofestival.org

 

Ufficio Stampa

Grigioverde press

press@pianaecofestival.org

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.