4 Dicembre 2020

A seguito della polemica intentata da alcuni parlamentari di Forza Italia e Movimento 5 Stelle, il Dipartimento Turismo ritiene doveroso intervenire per fare chiarezza intorno alla vicenda della partecipazione della Regione Calabria al Festival dei Due Mondi Spoleto 2018.

Pur prendendo atto che è stata riconosciuta dagli stessi parlamentari come una azione amministrativa legittima, il Dipartimento intende confutare la critica sulla inopportunità di tale scelta.

Non è pletorico, innanzitutto, sottolineare che essa è stata compiuta in attuazione ed in coerenza con il Piano di marketing turistico regionale.

La banalizzazione con cui si descrive la partecipazione della Regione Calabria ad uno degli eventi storici tra i più qualificati a livello nazionale ed internazionale evidenzia una critica carica di strumentalità che rischia di distorcere e stravolgere la realtà dei fatti.

Ridurre la presenza della Regione Calabria ad una cena di una serata di gala e contestualmente omettere di valutare l’efficacia delle iniziative di cui la Calabria è stata protagonista nell’ambito dello svolgimento del Festival della durata di 15 giorni è una oggettiva forzatura.

La Calabria, infatti, è stata presente al festival di Spoleto attraverso molteplici attività che, oltretutto, attestano la congruità dell’investimento rispetto agli obiettivi di promozione turistica da perseguire. Quest’anno si è svolta la 61a edizione del Festival dei Due Mondi e la Calabria è presente per la prima volta, ma non è stata l’unica Regione a partecipare. Sono numerose, anche nelle precedenti edizioni, le Regioni che hanno inteso utilizzare l’evento di Spoleto per promuovere la propria immagine turistica.

Intanto, è da precisare che la cena a cui polemicamente si è fatto riferimento è stata una iniziativa di indiscusso successo ed una forma assai efficace di promozione dei prodotti tipici locali.

La degustazione delle eccellenze enogastronomiche, assurte a fattore identitario , coniugata alla narrazione di momenti culturali, relativi alle tradizioni ed alla storia della Calabria, sono state oggetto di forte attrazione e interesse per una vasta e qualificata platea di giornalisti, opinion leaders, esperti del mondo della comunicazione e dello spettacolo, rappresentanti della intellettualitá italiana.

Essere presente al Festival dei Due Mondi di Spoleto rappresenta senza tema di smentita una manifestazione d’eccellenza volta a celebrare l’arte in tutte le sue forme.

Il Festival è un vero e proprio fenomeno culturale e un appuntamento di risonanza internazionale che registra annualmente circa centomila presenze. Un palcoscenico esclusivo in cui rappresentare ai due mondi non solo le eccellenze artistiche, culturali, enogastronomiche e naturalistiche ma anche la capacità di innovare. E la Calabria ha puntato anche in quest’occasione a far conoscere ovunque le sue tradizioni enogastronomiche, le sue eccellenze e le sue peculiarità proprio attraverso gli appuntamenti di degustazione.

Domenica 8 luglio 2018 il Presidente Oliverio ha preso parte agli “Incontri di Paolo Mieli”, il format che presenta l’ormai consolidata rassegna di conversazioni condotte dallo storico e giornalista e dedicate a innovazione, cultura, futuro, sostenibilità, territorio, internazionalizzazione. In una sala gremitissima, Paolo Mieli ha conversato con il Governatore della Regione Calabria su varie tematiche spazianti dalla visione per il futuro della Regione alle opportunità e risorse del territorio calabrese.

Chiaramente prendere parte ad un evento di tale livello ha richiesto una cura minuziosa e un’attenzione a tutti gli aspetti: dalla personalizzazione con loghi e immagini della Regione Calabria all’utilizzo dei materiali sia in versione digitale sia cartacea di comunicazione dei prodotti per promuovere gli incontri.

E ancora è stata effettuata un’attività corposa e puntuale di comunicazione con la realizzazione di circa 50 articoli oltre a servizi televisivi sulle reti nazionali ; la personalizzazione di due intere pagine promozionali su un quotidiano tra i maggiori a tiratura nazionale (nelle edizioni dei giorni 7 e 14 luglio 2018) con immagini del territorio calabrese a sostegno dei prodotti turistici regionali balneare, culturale e naturalistico. Anche la scelta del quotidiano è stata funzionale a intercettare utenza del mercato interno ed estero. Non secondaria è stata la realizzazione di un punto desk informativo presso il bookshop di Palazzo Collicola personalizzato Regione Calabria con distribuzione di materiale promozionale sulla Calabria per tutta la durata della manifestazione. Media partner è stata la Rai che ha trasmesso gli incontri di Mieli, inclusa l’intervista con il governatore della Regione Calabria. Sono numerosi i riscontri, registrati già nelle giornate del festival attraverso verso cui si è potuto verificare come in questa occasione la Calabria si sia proposta valorizzando la propria reputazione come leva per aprire il varco ad altre nuove imperdibili opportunità di promozione e crescita. f.d.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.