PALMI, GIORNI CRUCIALI PER L’APERTURA AL PUBBLICO DEL CINE-TEATRO “MANFROCE”

483

Per il sindaco di Palmi Giuseppe Ranuccio sono giorni febbrili per alcune scelte amministrative determinanti per le sorti future della città. Punto di svolta per un’intera città. Dalla presentazione del progetto definitivo del nuovo ospedale della Piana, che sarà costruito nel territorio della cittadina; al rilancio dell’area archeologica del parco dei Tauriani; al nodo del nuovo e ristrutturato cine-teatro “Manfroce” ex  “Sciarrone”. Edificio appena ristrutturato ma di cui si è scoperto che era mancante del cosiddetto collaudo statico determinante per la riapertura al pubblico del teatro e del cinema. Adesso è corsa contro il tempo per dare la possibilità, al più presto, ai cittadini palmesi di usufruire dell’enorme capacità della nuova opera. Dotato di una sala principale cinematografica e teatrale di oltre 400 posti a sedere, con una scena a grandezza variabile perché la fossa orchestrale può sollevarsi al livello del palcoscenico. L’importante struttura ha inoltre una saletta cinema 3D di circa 90 posti e gli spazi di un “caffè cultura” che farà da bar e foyer post rappresentazione. Il costo dell’intero pacchetto che ha portato alla ristrutturazione del cine-teatro si è aggirato intorno ai 2 milioni di euro, di cui oltre 900 mila sono stati utilizzati per l’acquisto dell’immobile a carico del bilancio comunale. Ora manca solo il collaudo che una svista, o dimenticanza, per così dire, stava mandando in fumo le aspettative di un’intera città. La tanto attesa apertura del nuovo cine-teatro “Manfroce”.

IL SERVIZIO ALL’INTERNO DEL TEGNEWS

redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.