Sab. Mag 15th, 2021

Quattro comuni limitrofi della Piana di Gioia Tauro fanno quadrato e dichiarano guerra contro gli allacci abusivi della rete idrica e, soprattutto,  per individuare definitivamente i soliti “furbetti”che sottragono la vitale risorsa in modo illegale. I sindaci di Polistena Michele Tripodi; di Melicucco Salavatore Valerioti architetto; di Cinquefrondi Michele Conia; e l’altro omonimo, ma primo cittadino a San Giorgio Morgeto, Salvatore Valerioti, medico, sono pronti a fare fronte unico. Tutti uniti per farla finita con la dispersione di una risorsa fondamentale, particolarmente in questo periodo, come l’acqua. La nuova azione comune è stata presentata dai quattro nell’aula consiliare di Polistena dove il sindaco Michele Tripodi ha fatto gli onori di casa. Una rivoluzione, dunque, anche dal punto di vista tecnologico, perché la ricerca dei cosiddetti “furbetti” avverrà con l’attivazione della ricerca satellitare per individuare le perdite dell’acqua. Secondo gli amministratori dei quattro comuni la mappatura satellitare servirà a scovare quel 40% di perdite che sta provocando gravi carenze idriche nel territorio di queste cittadine.

IL SERVIZIO ALL’INTERNO DEL TGNEWS

redazione@telemia.it

 

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.