SERIE D | PELLEGRINO TRA I PALI E CARUSO IN AVANTI. PROSSIMI ARRIVI IMPORTANTI PER IL LOCRI

339

Il classe 1999 scuola Catanzaro risolverebbe il problema portiere. L’attaccante ex Gravina potrebbe affiancare Angotti e Tedesco.
Solo il sole cocente del comunale di Gioiosa Jonica l’Ac Locri ha completato, sabato scorso, la prima settimana di preparazione in vista del prossimo inizio del torneo di interregionale, che la vedrà di nuovo protagonista dopo un quindicennio. Ieri giornata di riposo e da oggi si ricomincia a faticare.
Mister Scorrano e il suo staff (Quattrone il vice, Capocasale il preparatore atletico, Martelli preparatore dei portieri, Marcellino fisioterapista, Cuscunà e Sabatino per la logistica) hanno da subito lavorato sodo, mentre la squadra va via via assumendo una fisionomia sempre più precisa. Passando a qualche caso specifico con riferimento ai riconfermati della rosa dello scorso anno si è notato il pieno recupero di Serafino Bruzzese: per l’esterno sinistro pianigiano dovrebbe essere oramai soltanto un brutto ricordo il grave infortunio al ginocchio occorsogli in occasione della trasferta di Castrovillari nel girone di andata. Dopo l’intervento ed un lunga riabilitazione Bruzzese dovrebbe essere pronto e, per il Locri, si tratta, in sostanza, di un grande “acquisto”: Altro ospite dell’infermeria è Pino Ruggiero, protagonista della scorsa stagione: nei primi giorni di giugno il jolly amaranto si è sottoposto ad un necessario intervento ad un calcagno e per lui il lavoro a Gioiosa è quotidianamente differenziato, ma non ci dovrebbero essere problemi per rimettersi in sesto per tempo. Intanto venerdì scorso, sempre a Gioiosa, sono stati provati numerosi under, con la finalità di scremare al meglio ed integrare l’organico dei giovani nel miglior modo possibile. L’obbligo di quattro under sempre in campo la dice tutta: la qualità dei ragazzi potrebbe effettivamente fare la differenza, per cui la scelta va ponderata con grande oculatezza, soprattutto per l’annata 1999, considerato che saranno due i ’99 sempre presenti. Ed in questa direzione è ormai alla battute conclusive la trattativa con il Catanzaro per assicurarsi le prestazioni del portiere Marco Pellegrino, che è proprio un ’99 dalla scorsa stagione aggregato con la prima squadra giallorossa: se arrivasse Pellegrino, pipelet di gran fisico indiscusse qualità, originario d Gioiosa Jonica, si coprirebbe il delicato tassello del portiere con under di sicuro affidamento. La dirigenza ed il ds Anastasio sono comunque sulle traccie anche di altri over di spessore: in attacco, a far compagnia ad Angotti, oltre all’under Giuseppe Tedesco (classe ’98 scuola Catanzaro e poi Roccella e Casarano), prende sempre più piede il nome di Simone Caruso, classe ’95, lo scorso anno a Gravina e prima Catanzaro, Paganese, Rende e Grosseto. Arriveranno a breve, inoltre, un centrale di esperienza ed un altro centrocampista: le condizioni paiolo esserci tutte per comporre un organico all’altezza del nuovo e ben più impegnativo torneo di serie D, con il dichiarato intendimento di mantenere la categoria e, comunque, fare bella figura.
Giovedì prossimo amichevole a Bocale con i reggini, allenati da mister Pippo La Face, neo prossimi in Eccellenza: si tratterebbe di un test certamente impegnativo. Intanto i lavori allo stadio vanno avanti e la speranza è di potervi esordirvi con la prima interna di campionato (2 oppure 9 settembre), considerato che per la coppa (andata e ritorno il 19 ed il 26 agosto) appare oltremodo difficile che si possa già giocare: nei prossimi giorni si saprà qualcosa di più preciso.
CARMINE BARBARO (Gazzetta del Sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.