Mar. Mag 18th, 2021

Sono stati inaugurati, venerdi sera, presente in veste ufficiale anche il sindaco della città Pietro Fuda , i locali dell’associazione turistica Pro Loco, finalmente restaurati e pronti per essere aperti al pubblico. E’ stata una serata molto partecipata durante la quale il presidente della Pro loco, Agostino Santacroce ha anche voluto inaugurare una video – mostra decisamente significativa sul tema “Siderno com’era” che – stato evidenziato – ha voluto essere anche un “omaggio” alla memoria di Francesco Gentile, scomparso recentemente, professionista sidernese molto attaccato alla città. Alla inaugurazione erano presenti la vedova sig.ra Santa Alvaro e il fratello Enzo Gentile apprezzato urologo di fama nazionale operante a Roma. E’ stato veramente un indovinato evento artistico culturale che ha offerto 50 anni di storia della cittadina attraverso foto, immagini e video d’epoca ricavate dalla collezione dell’Ing. Claudio Racco e curate dagli Architetti Enzo Papa e Enzo Romeo che si sono impegnati per diversi mesi per un necessario restyling delle immagini presentate al pubblico in maniera molto nitida e forti di un fascino davvero unico che hanno fatto riconoscere e/o scoprire aspetti insoluti e sconosciuti di una Siderno ormai scomparsa oppure notevolmente modificata.. Le fotografie ed il video, con sottofondo di musiche originali di Claudio Romeo illustrano i cambiamenti che sono avvenuti prevalentemente nei primi 50 anni del secolo appena trascorso nella Marina di Siderno e non mancano di offrire anche le immagini – che hanno suscitato grande attenzione variegati commenti – di due torri orientali che fungevano da muraglia di cinta delal città voluta ,a suo tempo, da Vincenzo Carafa. In particolare la 1^ Torre di guardia detta Torre Tamburi del sec. XVI fu costruita a tutela dei feudi dalle incursioni dei pirati. Di proprietà del Demanio venne acquistata dal Comune di Siderno nel 1886 e nel 1889 in consiglio comunale con soli 11 consiglieri presenti su 20 fu approvata la demolizione della stessa, eseguita nel 1893. La 2^ il Duomo (originaria chiesa di Portosalvo) fu costruito nel corso del XVII sec. e demolito nel 1946. Il Duomo era in ottimo stato ma insufficiente a contenere la popolazione, per cui si ritenne necessario costruire una nuova chiesa, quella attuale. Giusto sottolineare che i curatori della video-mostra sono sidernesi amanti delle vicende patrie. Tra l’altro Enzo Papa ed Enzo Romeo sono cultori di storia calabrese e del territorio e autori anche di pubblicazioni librarie su Siderno, Gerace e Caulonia. Giusto aggiungere che il restauro dei locali è stato possibile grazie all’autotassazione dei soci della stessa Pro Loco. La mostra resterà aperta per tutto il mese di agosto. Sarà visitabile nelle ore serali.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.