SIDERNO: LUNGOMARE DELLE PALME INTERDETTO AL TRAFFICO PEDONALE

375

E fu così che, per solenne decisione dell’ Assessore Guttà, dettata non si sa da quale importante esigenza strutturale (siamo oramai abituati alla lunaticità di questa Amministrazione comunale) o da quale mano (nel vero senso della parola) il lungomare di Siderno divenne terra di nessuno o, per meglio dire, terra di pochi “speriamo”.

La sera, con la chiusura al traffico pedonale decretata, Cittadini e “Turisti”, possono assistere alla sfilata di automobili di ogni ordine e grado, gare di decibel a chi ce l’ha più grosso (l’impianto stereo) e, dulcis in fundo, esibizione di stuntman di fama mondiale per impennate e accelerazioni mozzafiato senza tralsciare le auto in sosta sui dossi delle strisce pedonali che risaltano la lucentezza della carrozzeria.

Ma la cosa, a parer nostro più grave, stavolta senza battute, è quella del parcheggio negli spazi per i disabili. Ci siamo oramai abituati a digerire tutto in questo paese. Ma perdere il buon senso, quella cosa che va aldilà delle leggi scritte, è la peggior azione da sopportare. Ci chiediamo seriamente se questo potrà mai diventare un paese “civile”. 

Insomma, diciamolo “alla carbonella” il lungomare delle palme non è destinato ai pedoni. Ci avevano visto male i precedenti Amministratori. E’ finalmente ora di cambiare quindi: Interdizione al traffico pedonale.

Cosa sono tutti quei passeggini che rischiano di provocare incidenti alle caviglie delle persone, quelli che corrono come i matti emanando odori nauseabondi solo per mantenersi per forma, tutti quei gruppi di ragazzini che passeggiano avanti e indietro a trovare cosa ? BASTA.

Spazio agli “Imprenditori turistici” di Siderno. Loro si che se ne intendono di turismo. Il Lungomare deve rimanere aperto al traffico perché il Lungomare è per i Consumatori, non dei Cittadini liberi di sapere come, dove e quando consumare un gelato, una pizza, un cornetto o un piatto di pasta.

Nelle serate afose, fino a pochi anni fa, ci si recava al Lungomare per sfruttare la brezza marina serale e respirare un po di iodio !!! Altro che iodio, adesso diesel nero, benzina scarburata e olio castrol truccato.

Del resto i tempi cambiano e bisogna omologarsi. Tutti omologati, tutti consumatori e tutti rompiballe chi ancora la pensa diversamente.

Cara Amministrazione, da Cittadini paganti riteniamo doveroso segnalarvi che state toppando in tutti i sensi. Questo Paese è al degrado. Gli arroganti ed i furbi la fanno da padrone.

Viene davvero voglia di andare contro alla massima di Corrado Alvaro “La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile”

                                                                                        

                                                                                                                                     Gruppo AttiVisti 5 Stelle

              Siderno

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.