3 Dicembre 2020

Oggi con gli anticipi partono i campionati di Eccellenza e Promozione calabresi, mentre i campionati di Serie C e di Serie D quando partiranno ?. Ieri sera il collegio di garanzia del Coni ha clamorosamente rinviato la questione format e ripescaggi in Serie B, con la decisione finale attesa lunedì o al massimo martedì, con conseguenti effetti a catena sulla Serie C e sulla Serie D, che avrebbero dovuto partire il 15 settembre, se la Serie C rinvierà il suo campionato al 23 settembre, dovrebbe farlo anche la Serie D, ma vedremo che cosa succederà.

E se cinque club Novara, Catania, Siena, Ternana e Pro Vercelli vogliono ottenere il ripescaggio in B, in serie C ci sono i casi di Como (bocciato da FIGC e CONI per non aver presentato una fideiussione fondamentale per il ripescaggio) e Santarcangelo (che chiede di essere riammesso al posto del vecchio Vicenza calcio fallito) che saranno discussi al Tar giovedì 13, e in serie D quello del San Severo (escluso dalla graduatoria ripescaggi della Serie D per un illecito del 2015). E allora se il Coni e poi il Tar accolgono molti ricorsi, e allora ci sarebbe un effetto a catena sui campionati di C e D, se la Serie B torna a 22, non è escluso che vengano riammesse in Serie C l’ Avellino e il Bari e ciò porterebbero un eventuale ripescaggio in D della Varesina e dell’Agropoli dall’Eccellenza e ciò comporterebbe a un rimescolamento dei Gironi. E Gravina non ha ancora chiuso la porta a eventuali ripescaggi in C. Se il Como e se il Como e il Santarcangelo verranno riammessi in C, a sostituire saranno Varesina e Agropoli, se per la Varesina ci sarebbe una semplice sostituzione del Como, per l’Agropoli ci sarebbe un problema, può andare nel Girone F (che è attualmente il girone del Santarcangelo con le romagnole, abruzzesi e marchigiane e molisane) ?, e quindi si fanno due ipotesi l’Agropoli nel girone H o I (o a 19 squadre o a 18 con lo spostamento di una campana nel Girone G e di una laziale nel girone F). In caso che il Coni riammetta il San Severo in D, potrebbe esserci un ipotesi di un Girone H a 19 squadre (se verrà accolto solo il ricorso del San Severo) o 20 squadre con l’Agropoli e San Severo, non escludendo anche un ripescaggio della Rignanese nel Girone F al posto del Santarcangelo. Se ci sarà un ripescaggio della sola Varesina (in caso di una tra Como e Santarcangelo venisse riammessa dal Tar del Lazio) e del San Severo (dal Coni), e se la Varesina sostituirà il Como nel Girone B e il San Severo inserito nel girone F al posto del Santarcangelo potrebbe esserci un ricorso del Agropoli al Coni (con alte possibilità di accoglimento), perché se saranno ripescate solo Varesina e San Severo (che sono due retrocesse in Eccellenza), non sarebbe rispettato l’ordine di alternanza di ripescaggio tra una retrocessa e una perdente degli spareggi di Eccellenza, e se un eventuale ricorso dell’Agropoli al Coni verrà accolto, uno dei gironi più meridionali (il girone H o il girone I) salirebbe a 19 squadre con quattro turni in più, alcuni turni infrasettimanali e un squadra a riposare ogni giornata. Ma non sono esclusi ripescaggi di Varese e Città di Sant’Agata in caso di ripescaggio di Avellino e Bari in C. Senza dimenticare il caso della Palmese che rischia di rinunciare al campionato a causa dell’ sequestro della società da parte della Guardia di Finanza, se se sarà così il Girone I (in caso di 18 squadre o di 19 squadre) perderebbe già un squadra a inizio campionato.

Complessivamente più di 10 club non sanno ancora in quale categoria giocheranno e siamo ancora al 8 settembre, e questo purtroppo è la situazione attuale del calcio italiano.

redazione@telemia.it

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.