CARENZA MEDICI, SICLARI (FI): A NOME DEL PARTITO CHIEDO A GRILLO E BUSSETTI L’ABOLIZIONE DEI TEST D’INGRESSO A MEDICINA

244

«Per diventare medico ci vogliono 10 anni. Siamo in ritardo perché anche se oggi si dovesse mettere la parola fine ai test comunque tra dieci anni ci sarebbe ancora un saldo negativo e una cronica carenza di medici. Forza Italia, da me rappresentata come capogruppo in Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica, chiede l’abolizione dei test già dall’anno prossimo. Questa è una battaglia che porterò avanti ogni giorno finché il Ministro Grillo ed il Ministro Bussetti non accoglieranno la nostra proposta».

Il senatore Marco Siclari, nel giorno in cui migliaia di ragazzi si accingono ad affrontare il test d’ingresso alla facoltà di medicina e chirurgia, appronta una battaglia in rappresentanza di tutto il partito di Forza Italia per dare una risposta concreta a una carenza cronica di personale medico specializzato che, come noto ormai da tempo e come denunciato da più parti, nei prossimi anni si aggraverà ulteriormente creando un disavanzo di personale incolmabile.

«Annullare il test d’ingresso per i prossimi tre anni, tenendo in considerazione i dati che si raccolgono di anno in anno, è l’unica soluzione per arginare l’emorragia di medici, soprattutto valutando i  45.000 in pensione nei prossimi 5 anni. Allarme ancora maggiore a 10 anni: al 2028, infatti, saranno andati in pensione 33.392 medici di base e 47.284 medici ospedalieri, per un totale di 80.676. e se i dati verranno confermati ad essere ‘rimpiazzati’, al 2028, saranno non più di 11mila medici, mantenendo un saldo in negativo a quella data di oltre 22mila unità. Questo scenario non è consentibile ed avendo una proiezione chiara di come andranno le cose dobbiamo assolutamente intervenire affinchè si formino in tempo utile medici e professionisti pronti ad arginare questa carenza diventata ormai cronica. I Ministri Grillo e Bussetti se hanno a cuore le sorti degli italiani e della loro salute accolgano la proposta di Forza Italia di abolire i test d’ingresso, solo così formeremo nel tempo necessario i medici di domani e daremo adeguata assistenza sanitaria ai nostri cittadini nel rispetto del diritto alla salute sancito nell’articolo 32 della Costituzione», ha concluso il senatore azzurro.

 

 

 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.