Gerace (Rc): nella ricorrenza del 75° anniversario del “Prodigio”, la Città ha ringraziato la Vergine Immacolata.

306

Nella ricorrenza del 75° anniversario del Prodigio, avvenuto il 5 settembre del 1943 ed ottenuto dalla Vergine Immacolata, Protettrice dell’intera Diocesi, che salvò Gerace dal sicuro disastro, evitando che la polveriera di Corpo d’Armata, posta in località San Filippo, detonasse, distruggendo l’intero abitato del Centro e delle frazioni vicine, l’Amministrazione Comunale della Città di Gerace, guidata dal sindaco Giuseppe Pezzimenti, ha inteso ricordare una delle pagine più memorabili della sua storia, ringraziando la Vergine Immacolata ed implorare sempre maggiori benefici per la Città. Il programma dei festeggiamenti è iniziato con il raduno di tutta la cittadinanza in Piazza Tribuna, quindi la partenza della Processione con in testa il vicesindaco Salvatore Galluzzo, con l’Effigie della Madonna Immacolata. La stessa è arrivata in località Calvario , dove è esplosa la polveriera e dove il Vicario Generale della Diocesi , Mons. Don Piero Romeo, ha celebrato la Santa Messa. Al termine del rito religioso è stata scoperta una lapide in ricordo di questo storico evento e la piantumazione di un ulivo simbolo della pace. Subito dopo la processione è ripresa fino a raggiungere località San Filippo, dove era posizionata la polveriera di Corpo d’Armata e che per intercessione della Madonna Immacolata non esplose. Dopo le preghiere di rito, la Processione ha fatto ritorno in Cattedrale dove è stato eseguito il canto del “Te Deum” di ringraziamento cui ha fatto seguito la benedizione eucaristica.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.