LAMEZIA TERME (CZ): CASA DELLE DONNE FIMMINA TV: “DOPPIA PREFERENZA SUBITO E CON VOTO UNANIME”

386

DOPPIA PREFERENZA DI GENERE : DALLA RIUNIONE DI LAMEZIA LE DONNE CALABRESI ESCONO PIU’ FORTI E UNITE IN UN SOLO MESSAGGIO:

“DOPPIA PREFERENZA SUBITO E CON VOTO UNANIME”

____________

La Casa delle Donne di FìmminaTV si è riunita a Lamezia, oggi 15 settembre, per fare il punto della situazione sulla doppia preferenza di genere, testo che presto passerà in Consiglio regionale alla votazione per l’ingresso nella norma elettorale e che preparerà un nuovo terreno alle prossime elezioni in Calabria.

Hanno partecipato le istituzioni paritarie, Cinzia Nava, presidente della Commissione regionale Pari Opportunità e Tonia Stumpo, Consigliera regionale di parità, le donne della rete WWW What Women Want Bianca Rende, Bianca Verbeni e Maria Cristina Guido, Teresa Esposito, portavoce delle Donne PD Calabria, Federica Roccisano, già assessore alle politiche sociali, Daniela Diano membro osservatorio regionale sulla violenza di genere, Bruna Falcone, assessore cultura e PPOO del comune di Roccella che ospita la Casa delle Donne di FimminaTV, Maria Cristina Schiavone dell’Anpi, Giovanna Cusumano già presidente della commissione regionale PPOO, Valentina Femia, giornalista, Annalisa Zampano, architetto. Hanno partecipato alla riunione con una propria dichiarazione a sostegno dell’approvazione in Consiglio regionale Wanda Ferro, firmataria di una interrogazione parlamentare sulla questione, Monica Zinno dell’associazione Infanzia e Adolescenza “G.Rodari”, Graziella Catozza Portavoce del Forum Terzo Settore del Lametino e Reventino; , l’assessore regionale MariaTeresa Fragomeni, M. Alessandra Polimeno Circolo FdI – Bovalino; Capogruppo Consiliare “Nuova Calabria”, Domenica Bumbaca, Consigliera comunale Città di Locri eGruppo di maggioranza “Tutti per Locri”; Mimma pacifici CGIL regionale.

Altri attestati stanno arrivando alla Casa a sostegno di quella che è stata definita una strada che non può non essere percorsa.

Nel corso della riunione è stata fatta una disanima di quanto finora realizzato, gli incontri della CRPO e della Consigliera regionale di parità, le riunioni delle reti femminili, delle associazioni tematiche, dei consigli comunali, delle giornate di lavoro febbrile e incessante che hanno portato alla calendarizzazione ma, ancora più importante, alla sensibilizzazione della società civile. Gli attestati infatti arrivano dal mondo femminile, da quello politico ma anche e soprattutto dal mondo sociale, dove si è radicato l’interesse a vedere inserita anche in Calabria una norma prima di tutto civile e imprescindibile.

La riunione si è svolta pensando all’appello ad ogni consigliere regionale affinché voti la doppia preferenza al primo Consiglio utile e all’incontro che si svolgerà alla Cittadella tra Mario Oliverio e le due istituzioni paritarie. A Cinzia Nava e a Tonia Stumpo è stata affidato infatti l’incarico di comunicare l’attesa, da parte del mondo sociale, politico e femminile calabrese, di una forte e solida presa di posizione del governatore sulla doppia preferenza, una questione che impegna i consiglieri non come uomini, con una visione personale sull’opportunità di votare, ma come organismi politici della massima assemblea rappresentativa dei cittadini calabresi che stanno chiedendo che la doppia preferenza raccolga l’unanimità dei consensi.

Si attende quindi che la doppia preferenza venga accolta in tempi brevi e con un percorso definito e certo.

Donne che hanno discusso di un’unica strada da percorrere, tutte dotate di esperienze diverse, di colori politici differenti, di professionalità e percorsi anche opposti ma tutte, in modo forte e unito, hanno dichiarato la fermezza della propria posizione, la doppia preferenza subito.

 

Raffaella Rinaldis

CASA DELLE DONNE DI FIMMINATV

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.