2 Dicembre 2020

 «Vedrò già stasera se esprimere la mia valutazione sulla mia eventuale ricandidatura o riservarmi». Mario Oliverio aspetta di ascoltare prima i sindaci arrivati al T Hotel dopo la lettera pro Oliverio firmata da oltre 200 primi cittadini calabresi e diffusa nei giorni scorsi. Il governatore non si esprime – e d’altra parte non potrebbe – prima di sondare gli umori degli amministratori arrivati a Feroleto. «Vedremo cosa chiederanno i sindaci – dice ai cronisti –: hanno assunto un’iniziativa sulla base di un documento che esprime una valutazione positiva sul governo della Regione in questi anni, sul percorso che è stato avviato, e questo non può che fare piacere perché noi abbiamo scelto i territori e i Comuni come interlocutori fondamentali per far uscire la Calabria dalla palude in cui era stata spinta». Lo scopo dell’attività amministrativa era quello di «costruire una prospettiva diversa di crescita, lavoro e recupero di credibilità per la Calabria. I primi risultati di questo percorso che abbiamo avviato si vedono, ora bisogna spingere in avanti perché questa strada ha bisogno di uno sforzo corale e i sindaci in questo lavoro sono stati in prima linea». «Vedremo le argomentazioni e le riflessioni di stasera – dice ancora Oliverio, alla conclusione della discussione interverrò, e tenendo conto delle valutazioni che saranno portate valuterò».

 

L’ENDORSEMENT DI FALCOMATÀ E il primo intervento, quello del sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, è un endorsement in piena regola. «Credo sia un grande momento di partecipazione dal basso – dice Falcomatà – che conferma quello che sta avvenendo da anni, un ritorno al protagonismo delle città e dei sindaci, che sono i principali interlocutori del territorio. È importante – prosegue il sindaco – che questo protagonismo civico si assuma la responsabilità di una discussione su quello che dovrà continuare a essere la Regione Calabria anche nella prossima legislatura. In questo senso i progetti messi in campo, il dialogo e l’interlocuzione che si sono avuti con il presidente Oliverio e la sua giunta meritano di essere portati avanti affinché si possa investire su una programmazione iniziata nel 2014 e che sta avendo i primi frutti in temi come ambiente, turismo, mobilità, sanità, programmazione che dovrà continuare anche nella prossima legislatura».

 
L’abbraccio tra Oliverio e Pugliese

PUGLIESE: «CON OLIVERIO GIOCO DI SQUADRA» Anche da parte di Ugo Pugliese, sindaco di Crotone, arriva una valutazione positiva: «Ho il piacere di partecipare a questa iniziativa perché mi dà l’opportunità di sottolineare cosa è stato Mario Oliverio per l’amministrazione comunale di Crotone in questi ultimi due anni. Ricordo che il presidente in campagna elettorale ha sostenuto la mia competitor, quindi in questo senso c’è adesso un ritrovarsi istituzionale che ha portato a risultati che hanno innegabilmente dato frutti per Crotone». Pugliese vuole testimoniare «un gioco di squadra fatto per Crotone. Ancora c’è da fare tanto da fare, in questi ultimi mesi di legislatura a guida Oliverio, vedremo dove ci porterà questo discorso, ma oggi è l’inizio di una discussione».

corrieredellacalabria.it

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.