REGGIO CALABRIA, MAMMA VA A FARE LA SPESA ALLA LIDL DI MELITO DI PORTO SALVO E LA BIMBA DI 7 MESI RESTA CHIUSA IN AUTO: UOMO SFONDA IL VETRO E SALVA LA PICCOLA

839

Molti casi di cronaca, riportano spesso di bambini dimenticati o abbandonati nelle macchine dai genitori nei parcheggio dei centri commerciali e supermercati e spesso pur troppo si concludono tragicamente. Fortunatamente stamane a Melito di Porto Salvo, a una bambina di sette mesi e andata bene ed è stata salvata.

 

Nel parcheggio della Lidl di Melito di Porto Salvo una madre scende dalla propria auto una golf lasciando la propria bambina di circa 7 mesi nella macchina, inavvertitamente chiude la macchina per posare il carrello dimenticando le chiavi all’interno della macchina e automaticamente si chiudevano gli sportelli.

Una signora che aveva parcheggiato anche lei, si è accorta dell’accaduto e ha informato la madre della bambina, che ha iniziato a gridare, perché non poteva entrare nella macchina con dentro la bambina (nella giornata di oggi verso le 12:00 circa a Melito di Porto Salvo il clima era molto caldo e assolato).

Avvisato l’addetto alla sicurezza presente alla Lidl di Melito di Porto Salvo, il signor Emilio Falsone in forza alla D.P.I.di Reggio Calabria prontamente interveniva per cercare di tirare fuori la bambina dalla macchina.

Dopo vari tentativi il collaboratore della De Pasquale Investigazioni, con l’aiuto di un pezzo di ferro, sfondava il lunotto posteriore della macchina (vedi foto a corredo dell’articolo) in quanto la bambina si trovava sul suo seggiolino accanto al posto di guida seduta avanti; sfondava il vetro il Sig. Falsone entrava dalla parte posteriore della macchina recuperando la bambina, mettendola in salvo e consegnandola alla mamma.

strettoweb.com

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.