SERIE B | Il Crotone cala il poker al Foggia

228

Faraoni, Firenze, Nalini e Rodhen stendono i pugliesi a cui rimane solo il goal della bandiera siglato da Mazzeo. Il ritorno degli “squali” allo Scida è da incorniciare. Calcio spettacolo per la squadra di Stroppa

Allo stadio Ezio Scida il ritorno degli “squali” nella serie cadetta è da incorniciare. Quattro reti al Foggia, fanalino di coda della classifica visti i punti di penalizzazione, che cancellano la prestazione opaca della prima partita contro il cittadella i rossoblu pitagorici allenati da Stroppa fronteggiano gli avversari foggiani con un piglio decisamente diverso rispetto all’ultima uscita stagionale. Padroni del campo fin dall’inizio, le maglie rossonere, si sono affacciate alla porta difesa da Cordaz solo sul finale del match, non a caso Mazzeo su rigore segna il goal della bandiera e del definitivo 4-1.

 

IL MATCH A sbloccare l’incontro un goal di mezza rovesciata  allo scadere del 30esimo minuto del primo tempo. Davide Faraoni mette a segno il primo goal della stagione per il Crotone raccogliendo al limite basso dell’area piccola un cross invitante. Palla colpita al volo e pallone che finisce sul fondo della rete. Bizzarri, esperto portiere con trascorsi in serie A, è battuto per la prima volta. Mazzeo da una parte e Budimir dall’altra a fare da vertici finali per le manovre di attacco delle due squadre. Il gioco del Crotone, decisamente più vivace, viene premiato con un tiro di destro a giro sul secondo palo scoccato da  Firenze. Il goal è da incorniciare ma è solo da preludio al tre a zero di Nalini che con la coda dell’occhio vede Bizzarri fuori dai pali e calcia da 30 metri mandando in delirio i tifosi di casa. Un goal da cineteca e che conferma l’inerzia dell’incontro tutto a favore dei pitagorici. In entrambi i goal c’è lo zampino di Budimir. A chiudere i conti ci pensa Rodhen, il resto è festa per i primi tre punti. Uno score incredibile se si pensa che il Crotone nelle ultime 30 partite di serie B (quindi considerando anche l’anno della promozione) ne ha vinte 22. Marco Firenze:«Oggi abbiamo dimostrato che ci siamo, che la prima partita è stata un incidente di percorso. Vincere con un ampio margine di goal ci ha aiutato a giocare con tranquillità. Dobbiamo fare molto di più, non ci accontentiamo».

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.