SERIE D | NELLA PRIMA GIORNATA SUPEROCCELLA (4-1 ALLA TURRIS), IL LOCRI IMPATTA A NOCERA

488
Dopo gli impegni precampionato, tra amichevoli e gare di Coppa Italia, prende finalmente il via il campionato di Serie D, che vede ai nastri di partenza cinque formazioni calabresi: Castrovillari, Cittanovese, Locri, Palmese e Roccella, raggruppate nel girone “I” ed impegnate subito in un primo turno di ferro. 

A SORRIDERE  È SOLO IL ROCCELLA: 4-1 ALLA TURRIS

La formazione di mister Giampà batte 4-1 la più quotata formazione della Turris, liquidandola già dopo meno d’un quarto d’ora della prima frazione grazie ai gol di Santoro (al 2′), Catalano (13′) e Kargbo (14′). Longo al 21′ riapre la partita degli ospiti ma Kargbo al minuto 86 porta a quattro le marcature per i suoi siglando la sua personale doppietta e il definitivo 4-1. 

BLOCCATE SUL PARI CASTROVILLARI E LOCRI

Portici – Castrovillari 1 – 1

Al ritorno in Serie D dopo un breve purgatorio in Eccellenza, la formazione di Francesco Ferraro non va oltre l’1-1 in quel di Portici. Al vantaggio dei padroni di casa realizzato al 41′ della prima frazione da Sorrentino su calcio rigore, rispondono gli ospiti al 20′ della ripresa con il gol del difensore Ungaro.
 
Nocerina – Locri 1 – 1
 
Dopo 16 anni riassapora la serie D anche il Locri. Gli uomini di Scorrano sul campo della blasonata Nocerina vanno prima sotto al 37′ con un gol di Simonetti, ma  poi riescono a riequilibrare le sorti nella ripresa, esattamente al 57′, con la rete di Pannatteri.
 
Prezioso pareggio per il Locri che al proprio esordio stagionale in Serie D centra un bel 1-1 sul campo della Nocerina. Un punto di prestigio per la compagine di Umberto Scorrano che comincia così nel migliore dei modi.

Primo tempo inizialmente senza grosse emozioni con il Locri che si fa vivo per primo con Caruso su assist di Libri ma senza fortuna. Rispondono i rossoneri con la conclusione di Ruggiero neutralizzata da Pellegrino. Poco dopo la mezz’ora ancora Caruso in evidenza ma dopo aver dribblato due avversari si fa stoppare da Scolavino. Al 37′ ecco il vantaggio campano: la difesa del Locri si distrae e Simonetti si presenta davanti a Pellegrino battendolo.

Nella ripresa il Locri entra in campo con un solo obiettivo: riequilibrare il match. E ci riesce dopo 11′: Condomitti fornisce un assist a Pannitteri il quale piazza il pallone sotto l’incrocio della porta difesa da Scolavino. La Nocerina accusa il colpo e addirittura resta in dieci a causa del rosso inflitto a Vatiero. Il Locri sente l’odore del colpaccio e ci prova con Baccillieri ma senza trovare il bersaglio grosso.

Finisce cosi con un punto importante per la classifica e il morale degli amaranto. A fine gara i rossoneri hanno annunciato l’arrivo del portiere Feola. 

IN BIANCO LA PALMESE CON IL CITTÀ DI MESSINA

Dopo il aver vissuto giornate da incubo, con il concreto rischio di dover gettare la spugna e cancellare 106 anni di storia, la Palmese, imbottita di giovani, riesce ad imbrigliare l’ostica formazione del Città di Messina costringendola a uno 0-0 che fa ben sperare per il prosieguo del campionato.
 

Finisce a reti bianche la prima dopo la tempesta per la Palmese al “Giuseppe Lopresti” contro il Città di Messina. I neroverdi, con in panca il preparatore atletico Gangemi, giocano una partita tutto cuore e corsa sfiorando la rete più volte e colpendo in un’occasione, con l’irresistibile Bonadio involatosi da solo, il palo alla destra di Paterniti. Un legno anche per l’undici giallorosso con l’argentino Galesio. Nel dopo gara non molto soddisfatto, dalle prove offerte dai suoi, il tecnico dei messinesi Furnari. Più che raggiante, invece, Gangemi che, dopo aver parlato di vittoria del pubblico di Palmi, ha elogiato i suoi ragazzi.

Dopo una settimana tribolata dunque i neroverdi incassano un punto utile per la classifica e per il morale e che dà grande fiducia in vista delle prossime gare ed in attesa di ulteriori rinforzi.

CITTANOVESE KO: PASSA LA SANCATALDESE 3-2

Parte male la Cittanovese nell’insidiosa trasferta di San Cataldo. 3-2 il finale al culmine di una partita comunque giocata bene dai reggini. Rossoverdi sul doppio vantaggio nel primo tempo grazie alla doppietta del bomber Lo giudice, in gol rispettivamente al minuto 8′ e 18′. Nella ripresa accorciano gli ospiti con Postorino al 49′ ‘ ma Ficarrotta al 53′ realizza il tris su rigore. Inutile il secondo gol della speranza per gli ospiti giunto al 69′ ad opera di Crucitti.
 
OTTOETRENTA
 
Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.