5 Dicembre 2020

Al centro della maxinchiesta antimafia gli interessi della cosca Farao-Marincola di Cirò Marina. La Dda di Catanzaro invoca il processo anche per politici e imprenditori accusati di avere legami con i clan

La Dda di Catanzaro ha chiesto il processo per 188 indagati, tutti coinvolti nel procedimento “Stige” contro vertici, affiliati e gregari della cosca Farao-Marincola, a capo del “locale” di Cirò. La maxi-indagine dell’antimafia – che ha portato lo scorso 9 gennaio all’arresto di 169 persone – vede coinvolti anche politici e noti imprenditori. È stato chiesto il rinvio a giudizio per Nicodemo Parrilla, al momento dell’arresto sindaco di Cirò Marina e presidente della Provincia di Crotone, Roberto Siciliani, ex sindaco di Cirò Marina, il fratello Nevio Siciliani, ex assessore con deleghe importanti, l’ex sindaco di Mandatoriccio Angelo Donnici, il vicesindaco del Comune di Casabona Domenico Cerrelli, il presidente del consiglio comunale di Cirò Marina, Giancarlo Fuscaldo, il consigliere Giuseppe Berardi. E, ancora, Michele Laurenzano, ex sindaco di Strongoli, Giovanbattista Benincasa, ex vicesindaco di San Giovanni in Fiore. Sono accusati, a vario titolo, di avere goduto del proselitismo della cosca e di avere piegato gli incarichi elettivi per curare gli interessi della consorteria, di avere turbato il regolare svolgimento di gare d’appalto per favorire la cosca e i suoi intranei.
Ci sono poi gli imprenditori del settore vitivinicolo Francesco e Valentino Zito, l’imprenditore Nicola Flotta, proprietario del Castello Flotta, location per matrimoni sfarzosi, gli imprenditori Pasquale, Luigi, Antonio e Rosario Spadafora, con un’azienda nel ramo del taglio boschivo a San Giovanni in Fiore, l’imprenditore del settore dei rifiuti Giuseppe Clarà. Le imprese ritenute vicine alle cosche si sarebbero “nutrite” delle forze di intimidazione della consorteria e avrebbero stretto legami per rafforzare il potere dei Farao-Maricola in diversi settori economici traendone beneficio nell’aggiudicarsi appalti e nell’avere il monopolio nel proprio campo di investimento.
L’inchiesta, condotta in interforze tra carabinieri, Polizia, e Guardia di Finanza, si è concentrata sulle attività criminali della cosca Farao-Marincola, una delle più potenti della Calabria con ramificazioni anche nel Nord e Centro Italia (Emilia-Romagna, Veneto, Lazio, Lombardia) e in Germania (lander dell’Assia e del Baden-Württemberg). È stata documentata l’infiltrazione mafiosa in diversi settori economici e imprenditoriali, sia in Italia che all’estero, che ha consentito alla cosca di strutturarsi come una vera a propria “holding criminale” (dal commercio di prodotti vinicoli e alimentari, alla raccolta dei rifiuti, ai servizi funebri, agli appalti pubblici, nonché una fitta rete di connivenze da parte di pubblici amministratori) in grado di gestire affari per milioni di euro.

 

I NOMI La richiesta di rinvio a giudizio – vergata dal procuratore capo Nicola Gratteri, dal procuratore aggiunto Vincenzo Luberto, dai sostituti Domenico Guarascio, Paolo Sirleo, Alessandro Prontera e Fabiana Rapino – invoca il processo per: Maria Aiello; Natale Aiello; Alessandro Albano; Domenico Alessio; Francesco Aloe; Gaetano Aloe; Giuseppina Aloe; Lucia Aloe; Cataldo Aloisio; Caterina Aloisio; Laura Aloisio; Antonio Anania; Ercole Anania; Fabrizio Anania; Valentino Anania; Tommaso Arena; Martino Aulisi; Sante Aulisi; Vincenzo Barbieri; Bartucca Antonio; Francesco Basta; Giovambattista Benincasa; Giuseppe Berardi; Antonio Giorgio Bevilacqua; Moncef Blaich; Vittorio Bombardiere; Carlo Bombardieri; Francesco Bonesse; Domenico Bonifazio; Roberto Botti; Giuseppe Bruno; Mario Campisio; Agostino Canino; Francesco Capalbo; Tommaso Capristo; Amodio Caputo; Luigi Caputo; Gilda Cardamone; Martino Cariati; Dino Carluccio; Caruso Giovanni; Vito Castellano; Massimo Diego Caterisano; Dino Celano; Gabriele Cerchiara; Assunta Cerminara; Domenica Cerrelli; Domenico Cerrelli; Aldo Chimenti; Alexandru Chiriac; Emanuele Chiriaco; Giuseppe Clarà; Teresa Clarà; Angelo Cofone; Morena Cola; Luigino Comberiati; Cristian Condorelli; Roberto Corbo; Francesco Crugliano; Gennaro Crugliano; Leonardo Crugliano; Mirco Crugliano; Giuseppe Cusato; Adolfo D’Ambrosio; Antonio De Luca; De Vitis Antonio; Angelo Donnici; Aniello Esposito; Antonio Esposito; Francesco Farao; Giuseppe Farao di Silvio; Silvio Farao; Vincenzo Farao; Vittorio Farao di Giuseppe; Vittorio Farao di Silvio; Paolo Fazi; Maria Costanza Fiorita; Nicola Flotta; Giancarlo Fuscaldo; Alessandro Gabin; Marco Gaiba; Giuseppe Gallo; Antonio Gambardella; Donato Gangale; Vincenzo Gangale; Giuseppe Giglio; Salvatore Giglio; Vincenzo Giglio; Franco Gigliotti; Maria Francesca Gigliotti; Nino Greco; Andrea Grillini; Domenico Nicola Guarino; Giuseppe Guarino; Michele Laurenzano; Mario Lavorato; Maria Giulia Lombardo; Fedele Longobucco; Franco Lucente; Giuseppe Maggio; Francesco Maiolo; Cataldo Malena; Elena Malena; Pasquale Malena; Paolo Maletta; Antonio Manica; Aldo Marincola; Cataldo Marincola; Vincenzo Marino; Maria Mastroianni; Filippo Mazza; Francesco Mazzea; Federico Menotti; Enrico Miglio; Francesco Morrone; salvatore Morrone; Ivano Murano; Carmine Muto; Vincenzo Caterisano Muto; Luigi Muto; Salvatore Muto; Santino Muto; Alessandro Nigro; Salvatore Nigro; Elton Nikolla; Angelina Novello; Basilio Paletta; Domenico Palmieri; Rocco Panaja; Salvatore Papaianni; Nicodemo Parrilla; Franco Pecoraro; Francesca Perri; Giuseppe Pizzimenti; Rosario Placido; Fabio Potenza; Nicodemo Potestio; Giorgio Salvatore Pucci; Carmela Roberta Putrino; Massimo Putrino; Eugenio Quattromani; Salvatore Quattromani; Fabio Riillo; Leonardo Rispoli; Angela Rizzo; Luigi Rizzo; Salvatore Rizzo; Antonella Rocca; Domenico Rocca; Francesco Rocca; Annibale Russo; Francesco Russo; Gaetano Russo; Francesco Salvato; Vincenzo Santoro; Massimo Scarriglia; Michele Sculco; Giuseppe Sestito; Mario Siciliani; Nevio Siciliani; Roberto Siciliani; Carmine Siena; Palmiro Salvatore Siena; Antonio Spadafora; Giovanni Spadafora; Luigi Spadafora; Pasquale Spadafora; Rosario Spadafora; Giuseppe Spagnolo; Giuseppe Sprovieri; Squillace Antonio; Domenico Squillacioti; Francesco Tallarico; Ludovico Tallarico; Luigi Tasso; Carolina Terlizzi; Giuseppe Tridico; Bruno Tucci; Pietro Vasamì; Annamaria Veltri; Andrea Villirillo; Rocco Villirillo; Giuseppe Vrenna; Vincenzo Zampelli; Francesco Zito; Valentino Zito.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.