4 Dicembre 2020

La testata storica della Mondadori, “Confidenze”, ha indetto un primo partecipatissimo laboratorio di scrittura, il Confy Lab. Le affezionate lettrici del magazine hanno, infatti, potuto scrivere ed inviare alla rivista dei racconti, inediti e veri, e inviarli alla redazione entro il 31 agosto scorso. Testi che sono stati analizzati dalla giornalista Susanna Barbaglia, ex direttore di “Confidenze”. Barbaglia come una coach, da consulente esperta, ha quindi letto le storie giunte e poi suggerito alle aspiranti scrittrici punti di forza e limiti ma anche modifiche da apportare per rendere i resoconti più emozionanti e forti. Dunque, una volta revisionata, la coach ha valutato insieme alla redazione quale storia fosse meritevole di pubblicazione. Tra queste figura anche quella firmata dalla giovanissima Brenda Giulia Femia, figlia del noto professore ed ex sindaco di Marina di Gioiosa Jonica Rocco. La storia di Brenda ha entusiasmato a tal punto la redazione di “Confidenze” da essere stata scelta per la pubblicazione del prossimo 16 di ottobre.
Merito di una formula esclusiva che valorizza la lettura attraverso una testimonianze diretta su di un tema personale e profondo che ha saputo suscitare un’adesione emotiva.
L’empatia e il calore dello scritto di Brenda ha, così, conquistato “Confidenze” e, siamo certi, anche il pubblico che acquisterà la rivista il prossimo 16 ottobre.

ALESSANDRA BEVILACQUA|redazione@telemia.it

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.