CALABRIA: ALTA L’ADESIONE AI VACCINI, MA SUGLI SCREENING ONCOLOGICI SIAMO ULTIMI

324

Le regioni del Centrosud arrancano sull’adesione agli sreening oncologici, ma sono quelli in cui si vaccina di più. Questo il quadro che emerge dal sesto Rapporto dell’Osservatorio civico sul federalismo in sanità, presentato da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato.
Le diversità valgono per i bimbi come per gli anziani. Nel 2017 la Calabria ha raggiunto l’immunità di gregge, con un’adesione superiore al 95%. Sul fronte delle vaccinazioni antinfluenzali, oltre il 60% degli over 65 è coperto. Sono 6 le Regioni che non raggiungono la sufficienza sull’adesione agli screening oncologici nel 2016 e la Calabria è al primo posto. Il Rapporto dell’ Osservatorio di Cittadinanzattiva rilegge in modo organico dati provenienti da fonti istituzionali e offre una mappatura dello stato dell’arte del federalismo in Sanità.
Da quanto emerso, commenta Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale dei diritti del malato, <<urge l’approvazione degli standard dell’assistenza sanitaria territoriale e un piano straordinario per favorire in tutto il Paese l’adesione agli screening oncologici. Per quanto riguarda la Legge di Bilancio servono maggiori risorse per la sanità , oltre al miliardo di aumento già previsto>>.

MARCELLA MESITI|redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.