Mar. Apr 20th, 2021
  • In riferimento alle Teche vuote nel Museo di Palazzo Nieddu, il “Tavolo della Cultura” e CORSECOM sentono il dovere di associarsi al Sindaco di Locri Giovanni Calabrese nella forte protesta che il primo Cittadino ha avviato per il  mancato impegno sulla  consegna dei reperti  al nuovo Museo della Città.

 

Pare doveroso ricordare in premessa che  dopo lunghe e travagliate trattative si era arrivati ad un accordo sulla base del  quale la Direzione Generale Musei, e la Direzione Generale Archeologia e Belle Arti, davano mandato alla Direzione del Museo di Reggio Calabria di far pervenire al Museo di Palazzo Nieddu i reperti concordati.

 

Purtroppo questo non è avvenuto e come evidenziato dal Sindaco Calabrese ancora una volta emerge la mancanza di attenzione e il mancato rispetto degli impegni assunti nei riguardi del nuovo Museo di Locri verso il quale tutta la popolazione del comprensorio guarda con attenzione e con grande orgoglio.

 

In questo contesto di mancati accordi che ancora una volta penalizza il territorio della Locride  esplode con vivacità e determinazione la protesta del “Tavolo della. Cultura“ che con il supporto del CORSECOM dopo aver coinvolto Esperti e Studiosi appartenenti a diverse Organizzazioni e Club Service della Locride da tempo aveva avviato un Progetto mirato a monitorare i diversi i Siti Museali e le Aree Archeologiche compresi tra Bova a Monasterace con l’obiettivo  di acquisire notizie, dati, elementi che poi raggruppati in un adeguato Dossier. servivono, e servono, per un confronto  con le Istituzioni preposte, a partire dalla Direttrice Rossella Agostino.

 

Il tutto per una analisi univoca su quelli che sono i punti di debolezza esistenti, le necessità più urgenti e  l’importanza di azioni di promozione e pubblicità, con un maggiore coinvolgimento, tra l’altro, delle Scuole e del mondo giovanile

 

Primo fondamentale passaggio  questo per un incontro con i  rappresentanti Politici a livello Regionale e Nazionale ai quali porre con forza l’esigenza di incisivi interventi  per rendere tutto il Patrimonio Storico Archeologico del territorio adeguatamente arricchito. qualificato e fruibile per una necessaria promozione  nel Contesto Turistico//Culturale Nazionale ed Internazionale.

 

Alla luce di questo capillare lavoro  che il Tavolo della Cultura sta svolgendo con impegno ed entusiasmo, diventa veramente assurdo  prendere atto  della grande indifferenza e superficialità nei confronti del nuovo Museo. La protesta del mondo culturale è, dunque, forte e vibrata e rimane l’auspicio che gli organismi competenti prestino la giusta attenzione alla volontà dei cittadini della Locride e di tutte le associazioni aderenti al Corsecom che rimangono impegnate in questa bvattaglia per il mantenimento degli impegni presi e ancora no adottati.  

 

La Segreteria del CORSECOM

 

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.