LUCANO NON È SOLO. LA SOLIDARIETÀ VARCA LE FRONTIERE

401

Manifestazioni da Alessandria a Cosenza per sostenere il modello Riace e il sindaco. E sabato la mobilitazione farà tappa nel paesino della Locride

Chi con gli arresti domiciliari pensava di isolare Mimmo Lucano è destinato a rimanere molto deluso. La rete di solidarietà che da tempo si è formata attorno al sindaco di Riace e al suo progetto di un altro sistema possibile non ha vacillato e subito si è schierata a suo sostegno. La solidarietà corre sui social, si manifesta nelle strade, varca le frontiere.

 

LE MANIFESTAZIONI IN ITALIA Ieri a Roma, Firenze, Alessandria, Padova, Bologna, Bolzano, Brescia, Treviso, Trento, Cosenza, centinaia sono scese in piazza per manifestare il proprio appoggio a Riace e al suo sindaco, oggi si manifesterà a Schio, Brescia e Modena. Sabato 6 ottobre in tanti si stanno dando appuntamento a Vicenza, ma la manifestazione principale sarà a Riace, sotto casa di Mimì. La mobilitazione è stata lanciata non appena si è diffusa la notizia del suo arresto e subito ha raccolto migliaia di adesioni.

SABATO TUTTI A RIACE In centinaia si stanno organizzando per essere presenti sabato alle 15 in paese. Perché “Riace non si arresta”. Perché «se c’è un reato di cui il sindaco si sia macchiato è solo quello di solidarietà e umanità». Perché è necessario manifestare «in solidarietà con un uomo onesto per difendere un modello che sfida la deriva razzista e fascista del presente» dicono gli organizzatori. Per arrivare nel paesino dell’Alta Locride, sono stati già organizzati pullman da diverse città del Sud Italia. Da Reggio ne partiranno due, organizzati dalla sezione reggina di Potere al popolo, appuntamento alle 13 a piazza Indipendenza. Altri da Messina e da Catania. Anche da Cosenza ci si sta organizzando e dal Nord Barese. Alcune delegazioni dovrebbero poi arrivare da Napoli e da Palermo.

SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE Ma quelli che sabato vorrebbero essere a Riace probabilmente sono molti di più. La notizia dell’arresto del sindaco ha fatto rapidamente il giro del mondo. Sulla sua bacheca facebook arrivano messaggi dalla Germania, dal Kurdistan, dalla Francia. «#Salvini non attacca solo le persone che agiscono umanamente, ma le tratta da criminali» scrivono dalla Germania. Esprime «apprensione» l’Unhcr, mentre il gruppo parlamentare della Sinistra Europea per Lucano ha lanciato un appello al sostegno internazionale. «Mentre in Europa e in Italia si diffondono razzismo e politiche della paura, il sindaco Lucano e il modello Riace sono un esempio di integrazione e civiltà per il mondo. Questo – dice il Gue – è il motivo per cui Lucano è oggetto da mesi di una campagna di odio portata avanti dal ministro dell’Interno italiano, Matteo Salvini. Il gruppo parlamentare della Sinistra europea esprime la sua totale solidarietà a Mimmo, alla sua compagna e all’intera comunità di Riace».

Alessia Candito

solidarietalucano

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.