MONASTERACE: RIFIUTI PERICOLOSI SUL LUNGOMARE, D’IPPOLITO PRONTO A INTERROGARE IL MINISTRO DELL’AMBIENTE

562

Fanno discutere a Monasterace i lavori di riqualificazione e rifunzionalizzazione urbana della frazione Marina. Una opera pubblica che sembra stia sollevando non poche polemiche e fra tutte anche una richiesta di sopralluogo per accertamenti di eventuali ipotesi di reato ambientale ed eventuale blocco temporaneo del cantiere. Dubbi sollevati dal Presidente di Legambiente Calabria Onlu, il dott. Francesco Falcone e dal Deputato Giuseppe d’Ippolito
della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici. Quest’ultimo si è fatto anche portavoce di una interrogazione parlamentare sul caso.
Falcone e D’Ippolito, avendo ricevuto “specifica e molto dettagliata segnalazione” da parte del Consigliere Comunale Antonio Palmiro Spano’, tramite mail e tramite fotografie e video, da cui si notano sul Lungomare lato sud: numerosi scarti edili, tra cui eternit, ammassati in cumuli e poi stesi sul terreno, rovi di sterpaglie e rifiuti per presunto smaltimento; occupazione di suolo spiaggia che potrebbe compromettere l’arenile e accentuare l’erosione costiera, e che, stando alla segnalazione ricevuta, non è previsto nel progetto approvato, hanno chiesto che sia effettuato prontamente un sopralluogo dalle autorità competenti sul posto per accertarne la veridicità e denunciare, nel caso vi sia, il reato ambientale. Non solo. A far accendere la querelle anche una presunta occupazione di ulteriore suolo-spiaggia none previsto nel progetto. D’Ippolito si è detto pronto ad informare le Autorità di competenza e ad interrogare il ministro dell’Ambiente, Gen. Sergio Costa sulla vicenda. Questioni ambientali molto serie e preoccupanti a cui ha prontamente risposto anche il sindaco di Monasterace Cesare Deleo con una missiva, lunga 29 pagine. Il primo cittadino fa sapere che i rifiuti pericolosi in questione sono stati oggetto di campionamento e caratterizzazione e di conseguente smaltimento tramite centri autorizzati. Deleo, inoltre, si è anche detto pronto a mettere a disposizione del Deputato 5 stelle tutto il materiale tecnico certificante il corretto modus operandi.

ALESSANDRA BEVILACQUA|redazione@telemia.it

 

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.