OSPEDALE DI LOCRI : SU FB E’ SCONTRO DURISSIMO TRA IL SINDACO DI LOCRI GIOVANNI CALABRESE E CANDELORO IMBALZANO

840

Cosi scrive su fb Giovanni Calabrese, sindaco di Locri:

 

Caro “Onorevole Candeloro Imbalzano”, hai veramente una grande faccia tosta.
La Tua inopportuna e indelicata presenza, accanto ai Sindaci della Locride, alla nostra manifestazione, è stata un’azione vergognosa che solo un soggetto politicamente ignobile come te poteva perpetrare.

Da consigliere regionale di maggioranza di centro destra hai contribuito a distruggere il nostro ospedale e la nostra sanità e, non contento, hai preso in giro i cittadini con fantomatiche mozioni e leggi speciali per la Locride. Noi non abbiamo dimenticato.
Vergognati!!!

Ti chiedo, con gentilezza e garbo, di non presenziare mai più a manifestazioni in difesa della Locride.
La Locride non ha bisogno di gente come te.

La risposta, sempre su fb, di Candeloro Imbalzano:

Caro Sindaco, premesso che tu non hai nessun titolo per parlare a nome dei Sindaci e del territorio della Locride, perchè se, ancora per delicatezza nessuno dei Sindaci stessi te l’ha detto, comincia ad emergere la convinzione, forse sei troppo tronfio per capirlo, che il vero problema della Locride sei da un pezzo tu, con la tua protervia, che non so su che cosa l’appoggi, con la tua stolida arroganza e la tua mancanza di senso politico. Non riesco a capire cosa ti abbia preso per permetterti di rivolgerti a me con questo tono rivoltante, degno di un soggetto politicamente squallido. Evidentemente nella tua megalomania, pensi di essere investito da chissà quale diritto divino e di poterti permettere di fare gli inviti a manifestazioni pubbliche. tu puoi disporre solo a casa tua , se te lo consentono i tuoi. Credo che questa tua crisi di nervi abbia qualche origine ben chiara, che tanti hanno ben compreso, ma dovrai fartene una ragione. Se c’è una persona non solo indelicata ma politicamente rozza questa sei tu. Sia ben chiaro. Conosco, e tu lo sai, questo tuo vizietto. E’ un vizio antico. Peccato che nel 2013, sono stato l’unico, ripeto l’unico, consigliere regionale che, nel corso dellla Tua campagna elettorale comunale, tu hai chiamato per tenere una conferenza stampa sui fondi della “Legge Fortugno”. Sappi che ci vuole ben altro per farmi intimidire. Non sarà un soggetto come te, che si qualifica da solo, grazie allo squallido scritto che hai postato, a ridurre il mio concreto impegno, per la Locride. Sono stato l’unico consigliere regionale che sul finire della scorsa consiliatura ho fatto approvare dal Consiglio Regionale non mozioni o ordini del giorno, ma emendamenti a leggi, che hanno permesso l’inserimento delle UNICHE opere pubbliche per la Locride nella programmazione comunitaria 2014-2020, e di cui tu, per primo, avresti dovuto chiedere conto al Presidente Oliviero: parlo della continuazione della Bovalino – Bagnara e della Pedemontana tra le Valli del Torbido e dello Stilaro. Credo che tu a mente fredda, se riesci ogni tanto, debba riflettere sul tuo atteggiamento, questo sì, politicamente ignobile e lasciare i tanti Sindaci della Locride, bravi, umili, rispettosi, preparati, equilibrati e dotati della necessaria esperienza ad assumere, loro sì, in prima persona le redini del processo di rinascità del comprensorio Locrideo. Ma tu, senza alcun pudore, ne sono certo avrai la faccia tosta di continuare a tentare di fare la prima donna.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.