PRIMA CATEGORIA | ROSARNO CALCIO, LETTERA APERTA ALLA LND CALABRIA

480
Lettera aperta alla LND – CR Calabria ed a tutte le squadre di Prima Categoria

La lega vuole ritrovarsi a disputare i campionati con 5 squadre? Che ci dicano chiaramente ciò che intendono fare!

Apprendiamo con dispiacere che il giudice sportivo ha voluto usare per l’ennesima volta la mano pesante con la nostra società. Il comunicato ufficiale, annovera i seguenti provvedimenti:

1) squalifica per 5 giornate al tesserato Vincenzo Catalano per aver usato “frasi offensive e minacciose” nei confronti dell’arbitro.

2) ammenda di 150 euro alla società per responsabilità oggettiva e per inadeguata sistemazione dello spogliatoio L’ACQUA USCIVA LENTAMENTE

Gradiremmo capire anche noi quale frase così offensiva possa giustificare 5 e ripetiamo 5 giornate di squalifica.
E ci piacerebbe sapere pure che getto di acqua vorrebbe trovare la prossima volta l’arbitro, sig. Davide Fiore della sezione di Cosenza.

La vera responsabilità oggettiva l’abbiamo accusata dal designatore arbitrale, che evidentemente avrà sbagliato a mandare a Rosarno il signor Fiore.
Un arbitro molto esaltato che non accetta alcun tipo di dialogo con i calciatori in campo, probabilmente non si aspettava di dover arbitrare in prima categoria.
Invito pertanto il designatore per le prossime partite a mandarlo a San Siro, così troverà squadre alla sua altezza e soprattutto potrà fare una bella doccia con idromassaggio e magari anche una sauna. No, perché se dovesse vedere la situazione degli altri campi in questa categoria, di basso profilo per lui, dovrebbe sollevare migliaia di euro di multe a domenica.

Noi così non ci stiamo più, ricordando che ad inizio campionato abbiamo versato in unica soluzione la somma di ben 5.400 euro come tassa di iscrizione.
Ed onestamente se è per vedere dei ragazzini che vengono a fare i fenomeni in cerca di un disperato salto di categoria non ci va.

L’unico rammarico é che la partita di domenica è stato un bell’incontro svoltosi nella massima correttezza (quindi non si capisce cosa abbia sentito di così terribile l’arbitro per indurlo in questa decisione). Invitiamo la società Bovese a darne confema.

 

Comunicato Ufficiale Rosarno Calcio
Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.