Ven. Gen 22nd, 2021

E’ accaduto ieri, durante la seconda Commissione consiliare di Bilancio, programmazione economica, attività produttive, affari dell’Unione europea e relazioni con l’estero, presieduta dal consigliere Giuseppe Aieta, l’approvazione a maggioranza del Documento di Economia e finanza della Regione per gli anni 2019-2021.
Nella precedente seduta il consigliere Giuseppe Neri aveva chiesto la presenza dell’assessore al ramo o del presidente Oliverio per illustrare i contenuti del documento. “Non si tratta solo di un documento contabile”, spiega Neri,” ma di un atto politico, di programmazione e avrei voluto che questi numeri fossero spiegati politicamente dall’assessore o dal presidente”. L’ultima seduta si è conclusa, dunque, con la promessa del presidente Aieta che alla prossima riunione sarebbero stati presenti anche gli organi politici. Così non è stato e Neri ha deciso di votare contro l’approvazione del Def. In sede di discussione il documento è passato per il tecnicismo del voto ponderato.
L’organismo, ha inoltre espresso parere finanziario positivo al rendiconto per l’esercizio del 2017 dell’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (Arcea), al riconoscimento della legittimità di alcuni debiti fuori bilancio, all’ introduzione del procedimento di voto elettronico in Consiglio regionale (relatore il consigliere Franco Sergio), ad una proposta di legge che dettaglia la partecipazione dei dirigenti regionali ai lavori delle Commissioni (di iniziativa dei consiglieri Sergio e Bova), a nuove norme per l’utilizzo dei lavoratori socialmente utili, di pubblica utilità ed ex art. 7 del bacino regionale calabrese, al rendiconto per l’anno 2017 dell’Azienda regionale per lo sviluppo dell’Agricoltura (Arsac) e ad una proposta di legge di iniziativa del consigliere Michele Mirabello in materia di distretti turistici, zone a burocrazia zero e nautica da diporto.

 

MARCELLA MESITI|redazione@telemia.it

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.