SERIE D | LOCRI, UN INIZIO DA INCORNICIARE

316

Amaranto sempre più protagonisti. Sette punti e secondo posto in classifica per una matricola sorprendente.

Dopo il positivo pareggio in casa della Nocerina e la sonante vittoria interna (4-1), a Roccella Jonica, contro il Portici, il Locri conferma alla grande quando di buono fin qui fatto vedere e si issa, a quota sette punti in coabitazione con il Gela, al secondo posto alla spalle dell’irraggiungibile corazzata Bari a punteggio pieno.
Questo volta a fare le spese dell’ottima prova degli uomini di Scorrano è stato proprio il Roccella, che tra le mura amiche ha dovuto cedere il passo alla compagine locrese, alla fine vittoriosa con un secco doppio vantaggio. Va comunque detto che la meritatissima vittoria del Locri è stata condizionata negativamente, per i padroni di casa di mister Giampà, dal rosso diretto a Faella dopo appena un quarto d’ora dall’inizio, che ha costretto il Roccella in dieci e poi, ad inizio ripresa, addirittura in nove per un altra espulsione diretta a carico di Kargbo.
Ad assiepare la tribuna riservata agli ospiti sono in massa i tifosi locresi, almeno in 500.
La squadra va assumendo una quadratura via via più concreta e da domani si unirà di nuovo al gruppo il bomber Angotti, alle prese da alcune settimane con un fastidioso problema ad un polpaccio. Domenica prossima, probabilemente ancora a Roccella, arriva il Triona, che l’anno scorso ha sfiorato il salto tra i professionisti dopo un lungo testa a testa con Vibonese e Nocerina: i prossimi avversari, ora a quota 4 punti nelle prima tre gare, sono reduci dal pari interno con il Castrovillari e vorranno certamente, quanto meno, non perdere.
Comunque il Locri visto in quest’avvio di torneo si presenta tonico e deciso e fa sempre più ben sperare per un buon prosieguo del torneo: natualmente giocherà per incamerare altri tre punti utilissimu a rafforzare la già eccellente posizione in classifica.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.