SERIE D | SCONFITTA AMARA PER IL LOCRI, PARI NEL DERBY ROCCELLA-PALMESE, VITTORIA BATTICUORE PER LA CITTANOVESE

418

Poteva essere la giornata del sorpasso per il Locri, in questa settima di campionato, invece il Bari ha imposto un bel tris e a lunghi tratti dominato la gara. Nello scontro al vertice ne ha approfittato la Nocerina che vincendo contro la Igea Virtus, sorpassa il Locri in classifica. Salgono al quarto posto Cittanovese e Gela, in particolare ancora una vittoria per la Cittanovese che supera con un goal di scarto l’Acireale. Mentre il Gela vince mette a segno un bel poker contro il Rotonda, che comunque era andato in rete per ben due volte. A Messina invece per allerta meteo gara rinviata quella che avrebbe visto scendere in campo il Castrovillari contro il Messina. Infine bel derby quello tra Roccella e Palmese che finisce con due reti per parte.

MESSINA – CASTROVILLARI RINVIATA PER ALLERTA METEO

BARI – LOCRI 3-0

 

Domenica 28 ottobre allo stadio “San Nicola” di Bari si è tenuta la tanto attesa partita tra Bari e Locri le due squadre prime in classifica e differenziate da solo un punto. L’esito è stato negativo per la squadra calabrese poiché il risultato è stato: SSC Bari 3 – AC LOCRI 1909. 0

 

Durante il primo tempo il Bari passa subito in vantaggio con Pozzebon al 7’ la squadra pugliese è sempre proiettata in avanti con varie azioni verso la porta. Dopo il primo goal degli avversari i ragazzi di Scorrano hanno subito cercato di reagire, ma il Bari è diventato pericoloso ancora con Pozzebon, e anche con l’assolo di Piovanello che getta un po’ d’ansia. Angotti ci prova ad avanzare in area di rigore ed a tirare, ma Marfella è pronto a parare il suo tiro. Ma è invece Floriano a segnare per il Bari al 36’ il secondo gol, in seguito vi sono state altre occasioni per il Bari non pienamente sfruttate. Sul finale del primo tempo Pannitteri ed Isabella provano a scambiare in area ma senza riuscire a concludere. Le squadre ritornano agli spogliatoi a conclusione del primo tempo con il risultato di 2 a 0 per il Bari.

 

All’inizio del secondo tempo il BARI si presenta subito pericoloso con Brienza e un colpo di testa di Mattera che fortunatamente passa sopra la porta. Qualche sostituzione  in casa amaranto con Mazzone che entra al posto di Bruzzese e Fania al posto di Angotti, entra anche Tedesco sostituendo Pannittieri.

Al 20’ del secondo tempo il Locri diventa pericoloso con una punizione tirata da Pirrone che scambia con i compagni e poi prova un tiro in porta che però viene parato da Marfella. Al 27’ è il Bari in avanti a tirare un angolo prima con Turi e poi con Hamlili. Altro angolo per il Bari al 32’ anche questo non concluso. Al 40’ è Condomitti a tirare il calcio d’angolo per il Locri e subito dopo Tedesco se ne procura un altro che batte Mazzone generando un po’ di brividi in area barese, ma la favola finisce al 49’ quando Simeri trova la rete sancendo il definitivo 3 a 0 che porta il Bari alla vittoria e saldo in testa alla classifica.

 

 

 

L’allenatore Scorrano spiega: “Abbiamo incontrato una grande squadra, sapevamo che era difficile per noi, e che sarebbe stata una partita difficilissima. Abbiamo sbagliato solo nel primo tempo perché li abbiamo aspettati bassi e invece sarebbe dovuti andare ad attaccare alti  però ci sta tutto, forse abbiamo sentito un po’ troppo il peso della partita, è una squadra giovane. Poi nel secondo tempo hanno cambiato atteggiamento cercando di attaccare più alti, ma ormai il risultato era quello che era, ma va bene così. Abbiamo incontrato una squadra fortissima, ma da notare come entrambe le formazioni si siano comportate in modo molto corretto. Noi guardiamo sempre avanti e il nostro obiettivo rimane sempre la salvezza ”.

CITTANOVESE – ACIREALE 3-2

Gara emozionante quella tra Cittanovese e Acireale con tanti goal per parte ma che ha visto spuntarla sul finale il goal dei padroni di casa, portandosi cosi al quarto posto in classifica. La gara è stata molto combattuta su ebtrambi i fronti e sin da subito l’undici di Zito ha fatto vedere belle giocate e al 15’pt si è portato in vantaggio con Ficara. I siciliani hanno cercato di rispondere agli attacchi riuscendo a dare fastidio ma non concretizzando e al 31’pt però ecco arrivare il raddoppio dei padroni di casa ad opera di Scoppetta. Il primo tempo quindi si chiude con il risultato di 2-0 per i calabresi. Alla ripresa da subito ancora in attacco i padroni di casa ma al 20’st non si fa attendere la risposta avversaria che accorcia le distanze con Campanaro. Continua il forcing avversario e al 29’st arriva la rete del pareggio con Leotta. I calabresi sembrano intimiditi da questo pareggio ma riescono a raggiungere il definitivo vantaggio al 39’st con lo sgusciante Sapone.

ROCCELLA – PALMESE 2-2

Derby reggino quello tra Roccella e Palmese che ha visto sfidarsi anche i due tecnici, Giampà e Franceschini, compagni di squadra in serie B nella Lucchese quasi vent’anni fa.
Gara piacevole che ha visto affrontarsi a viso aperto due belle compagini. Un primo tempo terminato a reti inviolate con più occasione da entrambe le parti per portarsi in vantaggio ma non concretizzate. Alla ripresa, al 6’st subito in vantaggio i padroni di casa con un rigore, procurato da Sicurella e finalizzato da Catalano. Al 13’st doppio vantaggio ad opera dello stesso Sicurella. Reazione quasi immediata della Palmese che accorcia le distanze al 18’st grazie alla rete di Calivà. L’undici di Franceschini però non si accontenta e dopo diverse sortite in area pareggia i conti al 33’st grazie al subentrato Mistretta. Non ci sono più sussulti fino al termine dei secondi 45 minuti e l’arbitro Sanzo manda tutti negli spogliatoi.

ROTONDA – GELA 2-4

Il “Mimmo Rende” di Castrovillari è stato palcoscenico di questa sfida ricca di gol, ben 6, tra il Roccella e il Gela. Allo scadere dei novanta minuti ha visto però rientrare contenti negli spogliatoi i giocatori del Gela che hanno rifilato ben quattro reti nella porta difesa da Oliva. La gara è stata ben giocata da entrambe le fazioni e dopo qualche azione pericolosa da parte di entrambe le fazioni, al 11’pt va subito in vantaggio il Gela con un bel goal di Diemè, la reazione dei padroni di casa si fa subito evidente e al 22’pt pareggiano con con l’attaccante Trombino. Al 27’pt il raddoppio ancora ad opera dei calabresi con Alassani. La gara a questo punto sembra essersi messa bene per il Rotonda, ma al 39’pt arriva il goal del pareggio ad opera dell’attaccante Diemè. Si va avanti cosi fino al termine della prima frazione di gioco. Alla ripresa le due squadre si studiano cercando di trovare una soluzione al goal che possa portare al vantaggio, questo arriva al 26’st dai piedi del centrocampista ospite Alma. I padroni di casa cercando di pareggiare la partita per l’ennesima volta ma il Gela è più bravo e concretizza mettendo in rete il definitivo 4-2 al 39’st ad opera del subetrato Sowe. La gara a questo punto non ha più grandi sussulti e il Gela sale al quarto posto in classifica.

Nelle altre partite che completano la settima giornata del girone I della serie D gare a reti inviolate quelle tra Marsala-Turris e Sancataldese-Città di Messina. La Nocerina invece vincendo per 2-1 contro l’Igea Virtus si porta seconda in classifica, scavalcando il Locri. Infine buona vittoria del Troina che grazie alla doppietta di Sorrentino supera per 2-1 il Portici.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 7° GIORNATA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.