Sab. Gen 16th, 2021

Non si svolgerà nei Palazzi storici del borgo antico, come era stato inizialmente annunciato, la manifestazione ” Cibus noster solidale” prevista per le giornate di mercoledi e giovedi. Non solo la convegnistica fissata per la prima giornata si svolgerà presso l’ Hotel President ma anche le esposizioni artistiche, le mostre e gli eventi musicali unitamente ad una prevista cena solidale a sostegno delle povertà alimentari ( il tutto sarà devoluto alla Caritas ) sono state dirottate presso la struttura alberghiera. Problemi di carattere burocratico legati alla agibilità dei palazzi storici del borgo antico hanno costretto gli organizzatori a cambiare location con grande disappunto di quanti avrebbero preferito il borgo antico proiettato, anche attraverso manifestazioni di questo tipo ad una sua naturale valorizzazione . L’annuncio è stato data dalla presidente del Sidus Club Albarosa Dolfin, che coordina la struttura organizzativa e le varie associazioni impegnate nella manifestazione, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta domenica sera presso il Centro Congressi Dafne, presenti anche i rappresentanti delle altre associazioni che non hanno nascosto il loro disappunto. Albarosa Dolfin ha spiegato i motivi del cambio di location e ha illustrato il programma della manifestazione mentre Cosimo Pasqualino presidente della Associazione provinciale cuochi reggini si è soffermato sull’importanza della programmata degustazione dei prodotti tipici locali che sarà preparata dall’ Istituto Alberghiero di Locri e Antonio Muià ha espresso le sue positive considerazioni dal punto di vista dell’impatto della promozione turistica sempre più legata all’enogastronomia e alla ospitalità diffusa argomento ripreso anche da Mario Diano, presidente del Corsecom. Un discorso piu’ prettamente di natura culturale è stato, poi, fatto da Vito Pirruccio, Dirigente scolastico e presidente del Museo della scuola ” I care”. Anche per questo nella due giorni sarà dedicata una intera giornata alla convegnistica. Sono infatti previste una relazione di Laura Delfino, responsabile dei servizi educativi del Museo e del Territorio sul tema ” Convivi a Locri Epizefiri; dai reperti alle pietanze”. Un intervento dello stesso Vito Pirruccio sul tema ” Alla ricerca delle nostre radici storiche”. Quindi una relazione di Mario Diano su ” Il tavolo della cultura e la rete associativa” e di Antonio Muià, Direttore di Dafne Turismo su ” La gastronomia attrattore turistico nel territorio tra gusto, accoglienza e ospitalità”. Previsto quindi anche un intervento della Prof.ssa Giuliana Fiaschè, Dirigente scolastica dell’ Istituto per i servizi alberghieri, sul tema ” L’Istituto alberghiero punto di forza educativa del territorio”.Ed ancora di Cosimo Pasqualino, sul tema ” Valorizzazione dei prodotti tipici in gastronomia”. La convegnistica sarà conclusa dagli interventi di Don Pietro Romeo, Vicario della Diocesi Locri- Gerace e di Don Rigoberto Elangui, direttore della Caritas Diocesana. Nella seconda giornata spazio alle manifestazioni e alla cena solidale.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.