TIMORI DI NUOVA “PUZZA” DALL’IMPIANTO DI SAN LEO

295

A San Leo ritornerà la puzza ? E l’interrogativo che si stanno ponendo molti cittadini di Siderno dopo una recente ordinanza dei Commissari straordinari del Comune con la quale si dispone il conferimento presso l’impianto di conferimento dei rifiuti di contrada San Leo fino a 50 tonnellate giornaliere della frazione Organica da raccolta differenziata contro le 5 tonnellate al giorno che aveva imposto l’ex sindaco Pietro Fuda, poi aumentate a 30 dalal stessa commissione straordinaria dopo che sono stati effettuati i lavori per eliminare l’emanazione degli odori dall’impianto. Quest’ultima decisione attuate già nel mese di settembre aveva suscitato malumori a seguito del verificarsi di nuovi odori. Le lamentele sono poi rientrate perchè era stato chiarito che si trattava solo di fatti contingenti legati ad un guasto imprevisto legato alla necessità di “spostare” i rifiuti . Adesso la nuova ordinanza aumenta ulteriormente la quantità di conferimento e anche se dal Comune fanno sapere che non ci dovrebbero essere problemi e che in questo eventuale caso, si prenderanno immediati accorgimenti limitando subito il conferimento il problema preoccupa seriamente anche l’ Osservatorio Cittadino Rifiuti che ha fatto sapere per voce della presidente Maria Rosaria Tino che ieri mattina una delegazione dell’ Osservatorio si era portata presso il palazzo municipale per affrontare la delicata problematica. In particolare i delegati dell’Osservatorio volevano porre delle domande “per sincerarci sulla reale fattibilità di tale provvedimento, -afferma la sig.ra Tino – ma, nonostante avessimo preso regolare appuntamento, nè la dr.ssa Mulè tantomeno il suo delegato l’Ing. Pietro Fazzari si sono scomodati di dare ascolto alle istanze legittime che avremmo voluto formulare a garanzia della salubrità degli abitanti di S.Leo e delle zone limitrofe”. La nuova preoccupazione arriva anche malgrado l’ordinanza della commissione straordinaria sia limitata a 60 giorni . Il dispositivo recita che ” per i primi 15 giorni potranno essere conferiti 40 tonnellate al giorno , con un aumento rispetto al quantitativo odierno pari a 10 tonnellate al giorno. Per i successivi 15 giorni e fino alla scadenza del termine suindicato la quantità conferibile di Ford non dovrà superare le 50 tonnellate con un aumento rispetto al quantitativo odierno pari a 20′ tonnellate al giorno. Per effetto dell’ordinanza l’impresa Ecologia Oggi gestore dell’impianto sito in contrada San Leo nel territorio di Siderno, con decorrenza immediata dalla data di notificazione della presente ordinanza – dice testualmente il dispositivo – e per i successivi 6o giorni è obbligata nel rispetto della presente a Consentire il conferimento della frazione organica da raccolta differenziata ( Ford) proveniente da altri comuni calabresi secondo le modalità sopraindicate ed interdire ed escludere dal trattamento i rifiuti organici declassati”. La situazione, in attesa dell’incontro istituzionale tra l’ Osservatorio e i rappresentanti del Comune rimane, intanto, in ebollizione.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.