VIBO, C’È UN SOSPETTATO PER L’AGGUATO DI PISCOPIO

530

L’uomo indiziato dell’omicidio del 42enne Massimo Ripepi è stato condotto al Comando provinciale dei carabinieri. La vittima è stata uccisa domenica in pieno giorno

C’è un indiziato per l’omicidio di Massimo Ripepi (foto), 42enne ucciso domenica scorsa a Piscopio, frazione di Vibo Valentia. L’uomo sospettato di aver sparato a Ripepi è stato condotto al Comando provinciale dei carabinieri, dove viene interrogato in queste ore. L’agguato costato la vita al 42enne è avvenuto in pieno centro cittadino intorno all’ora di pranzo e, stando alle prime ricostruzioni, l’uomo sarebbe stato affiancato da un killer in moto appena che lo ha freddato a colpi d’arma da fuoco appena uscito da una sala giochi. Conosciuto come accanito giocatore, con all’attivo qualche precedente di polizia ma nessun legame noto con la criminalità organizzata, Ripepi già lo scorso anno fa era stato vittima di un agguato. A sparargli era stato il figlio 16enne, attualmente in carcere, che agli inquirenti ha confessato di aver ferito il padre perché stanco dei maltrattamenti che avrebbe subìto assieme alla madre.

 
Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.