Dom. Mag 9th, 2021

Nel campionato di Eccellenza va in archivio anche  la decima giornata. In testa frena il Corigliano, riavvicinato dalla Reggiomediterranea. Vittorie esterne per Olympic Rossanese, Scalea e Sersale.

CORIGLIANO – SORIANO 2-2

La capolista non suona la decima. Il Soriano, dopo aver fermato lo scorso anno il Locri poi campione, stavolta si prende il lusso di stoppare a domicilio la corazzata Corigliano. Nel primo tempo tutti gli episodi cardine della partita. La squadra di casa passa in vantaggio conBiondo al 23′, poi Isgrò raddoppia un minuto dopo. Al minuto 35 riapre la partita Fabio per il Soriano, poi il pareggio di Curcio nel recupero del primo tempo. La ripresa è vivace: il Corigliano, pur senza lucidità (da segnalare anche la traversa di Bezziccheri), prova a tornare avanti ma il Soriano, seppure in dieci uomini per l’espulsione di Perri nel finale, resiste e si porta a casa un punto pesantissimo. Nel recupero annullata la rete per presunto fuorigioco a Giovanni Foderaro. 

REGGIOMEDITERRANEA – TREBISACCE 2-0

La Reggiomediterranea strapazza il Trebisacce 2-0 e, in virtù del pareggio esterno del Soriano, racimola due punti sul Corigliano e si porta a -4 dalla vetta. Buono l’approccio alla gara dei padroni di casa che passano in vantaggio all’avvio con Foti (5′) che sugli sviluppi di un corner insacca dal secondo palo. La rete del raddoppio arriva al 36′ con Vitale che dopo una gran parata di Martino su Diaz, batte il portiere avversario di tap-in. Nella ripresa si fa sotto il Trebisacce in un paio di occasioni (Pensabene sciupa da due passi) ma i locali controllano senza difficoltà e raccolgono i tre punti.

CUTRO – OLYMPIC ROSSANESE 0-4

Dopo il pareggio con rimpianti della scorsa giornata, torna alla vittoria l’Olympic Rossanese. Una sonora vittoria: poker al Cutro a domicilio! La partita comincia in netto ritardo poi due gol per tempo per gli ospiti. La prima frazione si chiude sullo 0-2, reti di Tramontana e Buongiorno. Nel corso della ripresa la squadra di casa, rimasta in dieci uomini per l’espulsione di Lerose per doppia ammonizione, è trafitta ancora dalle reti di Margiotta e Buongiorno. Il Cutro rimane a fare compagnia all’Acri all’ultimo posto, mentre la squadra di Pascuzzo non perde di vista il treno delle prime.

COTRONEI – PAOLANA 3-0

Non lascia il terzo posto il Cotronei, a braccetto con l’Olympic Rossanese. I crotonesi vendicano l’eliminazione dai quarti di Coppa Italia battendo la Paolana 3-0. Dopo un buon avvio degli ospiti (vicini al gol con Terranova su punizione), i padroni di casa passano in vantaggio all’8′ con il gol di Maione. Nella ripresa il Cotronei matura così il 3-0 con la doppietta di Perri: al 17′ con un pallonetto dalla distanza e al 27′ a tu per tu co il portiere Corno. La Paolana interrompe così una buona striscia positiva ma la posizione in classifica rimane “tranquilla”.

ISOLA CAPO RIZZUTO – BOCALE 0-0

Isola Capo Rizzuto e Bocale non si fanno male, con un punto per parte che muove la classifica di entrambe. Va meglio però al Bocale che, dopo aver centrato la semifinale di Coppa, interrompe la striscia di sconfitte in tresferta e tallona in classifica la coppia Cotronei – Olympic. Partita vivace a Isola. I padroni di casa, in formazione rimaneggiata e imbottita di under, provano a creare in avanti senza però riuscire a finalizzare. Nel secondo tempo il Bocale premE alla ricerca del gol della vittoria ma non riescono a sfruttare le occasioni create.

BOVALINESE – SCALEA 0-1

Lo Scalea sbanca Bovalino. Nel primo tempo meglio la Bovalinese che sciupa la rete del vantaggio e fallisce anche un calcio di rigore. Anche parte della ripresa vede la Bovalinese schiacciare lo Scalea nella sua metà campo ma nel corso del lungo recupero comandato dall’arbitro arriva la rete decisiva di Anzalone per la vittoria e i tre punti dei biancostellati.

GALLICO CATONA – SERSALE 1-3

Gallico Catona – Sersale è una delle sfide più tirate e divertenti di giornata. A dispetto del risultato la partita è stata in bilico per molto. Il Sersale passa in vantaggio con Nesticò, dopo che il Gallico Catona aveva reclamato per un calcio di rigore per il fallo in area su Monorchio. Nella ripresa, sugli sviluppi di un calcio di punizione ribattuto, Andrea La Cava riporta i locali in parità. Al 22′ l’espulsione dello stesso La Cava fa saltare tutti gli equilibri dei padroni di casa e il Sersale ne approfitta. Al 44’ ecco la rete di Torchia e al 50’ Bellìascrive la parola fine.

SIDERNO – ACRI 2-0

Dopo quatro pareggi consecutivi, torna a perdere l’Acri, tramortita in casa del Siderno che chiude il primo tempo sul doppio vantaggio (Fuda al 29′ e Teti al 41′). Nella ripresa cresce la squadra di Andreoli che creare di più ma soprattutto al 44′ spreca l’occasionissima per riaprire la partita. Scalese si fa parare dal dischetto. Acri e Cutro ancora a secco di vittorie.

RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 10°GIORNATA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.