IL SOLDATO CITTANOVESE SERAFINO BERLINGERI CADUTO SUL FRONTE ALBANESE TORNA A CASA

471

Serafino Berlingeri, sodato del regio esercito, morì servendo la Patria con onore, durante la campagna di Albania il 2 maggio del 1941. Prima sepolto a Cortiza sul fronte albanese, poi nel corso del tempo trasferito nel Sacrario Militare dei caduti d’Oltremare a Bari. Adesso, dopo 77 anni, Serafino Berlingeri è tornato nella sua amata Cittanova dove sarà sepolto accanto a sua moglie Rachele. Le spoglie del soldato sono state condotte nella sua città d’origine grazie all’intervento del ministero della Difesa e del Comando Militare Esercito Calabria e accompagnate dai due sottoufficiali, i caporal maggiori scelti Antonio Rafaele e Gaetano Cotronei. I resti del militare sono  state omaggiate con una messa in suo suffragio svoltasi nella monumentale chiesa di San Rocco. Presenti alla cerimonia la figlia del militare caduto in Albania, Serafina, i nipoti e tanti parenti del soldato. Alle esequie anche le autorità militari e civili e tante associazioni del territorio che hanno ricordato il sacrificio estremo di un soldato, che chiamato alle armi dal suo Paese seppe rispondere con coraggio e donare la sua a vita per la Patria. Dopo la funzione religiosa, e prima del passaggio al cimitero, un breve corteo ha accompagnato le spoglie mortali, raccolte in un’urna avvolte dal tricolore, portate davanti al monumento del Milite Ignoto della sua città. Le note del silenzio e una corona di fiori hanno portato alla memoria il suo sacrificio e quelli di tanti militari caduti per l’Italia.

IL SERVIZIO E L’INTERVISTA DEL TGNEWS

redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.